Pagine

martedì 23 febbraio 2016

Verso Catania - Casertana

Sarà Andrea Tardino di Milano a dirigere la sfida Catania-Casertana in programma sabato 27 febbraio alle ore 15.
Il Giudice Sportivo ha squalificato due calciatori rossoblu: tre giornate a Mario Finizio “per comportamento gravemente offensivo verso l’arbitro durante la gara; espulso, reiterava tale comportamento nei confronti dell’arbitro”, una giornata a Rainone espulso nell’ultimo match per somma di ammonizioni.
Rainone e Finizio si vanno ad aggiungere alle innumerevoli assenze per infortunio come Tito e Potenza e con Capodaglio, Negro e Jefferson che stanno svolgendo un lavoro differenziato. Si comunica che sono in vendita i tagliandi per assistere alla partita Catania-Casertana in programma allo stadio ‘Massimino’ sabato 27 febbraio alle ore 15. I tagliandi, acquistabili presso i punti vendita ‘Ticketone’ (a Caserta presso ‘Ticketteria’ in via Gemito 81) dai soli possessori di Supporter Card al costo di 5 euro + diritti di prevendita.
La prevendita avrà termine alle ore 19 di venerdì 26 febbraio.

Ultimanente state un po esagerando con i commenti. Calma con le parole e con gli insulti...

21 commenti:

  1. Forza ragazzi una vittoria a catania e iniziamo il filotto vittorioso. .......solo noi e basta ...falchi x sempre

    RispondiElimina
  2. Vorrei vedere gli stessi uomini che hanno battuto il Catania il BN in campo . Infortuni permettendo la cattiveria che avevano . Non può essere che l ' abbiano persa . Romaniello in campo deve andare la formazione che ha dominato il girone d ' andata . I nuovi vanno in panchina e subentrano . Abbiamo avuto una crisi di risultati ora pero ' bisogna tornare a fare punti . A Catania ci sara ' un arbitro di milano molto casalingo . e noi siamo gli ospiti . Ma non dobbiamo pensarci . semplice fare punti sempre e ' giocando come all ' andata con fame e cattiveria . Già mi pregustavo la B visto la cavalcata . Ma se la Casertana era forte non può essere che non lo sia più . Solo crisi di risultati . Se guardiamo il lato positivo col Cosenza se c' era una che meritava la vittoria era la Casertana per quando visto in campo . Credo che ora dobbiamo tornare a fare punti anche i giocatori lo sanno . Noi se vogliamo bene alla Casertana dobbiamo stare vicini alla squadra e alla società .Anche nei momentinonbelli si vede l ' attaccamento di una vera tifoseria .La vera compattezza unico corpo . Fare sentire la presenza di fianco alla società e ' alla squadra . E poi queste liti tra tifosi sul blog . Ma a che ' pro . Non portano a nulla . Non voglio fare la morale a nessuno . Ci Sara ' che le opinioni tra noi magari non vengono condivise . OK ci STa ' anche , ma offendersi non le offese tra tifosi non e ' bello . Abbiamo un bel blog . Allora sfruttiamolo per socializzare e parlare della nostra amata Casertana . Piuttosto avete letto l ' intervista del grande(giocatore monaco ) .? A giocato 3 anni a Caserta vinto un campionato . Si sente Catanese per aver giocato 7 anni a Catania . E fara ' il tifo per il Catania che soggetto questo signore . Un altro napoletano che tifa contro .Poi si dice che a Caserta bisogna tifare Napoli perche in A e poi Napoli e la Campania . Ma forse il signor Monaco non lo da che Caserta e Campania . Ma ci ha anche giocato a Caserta . Che personaggio strano . Ma ora basta parlare del niente . Un messaggio alla squadra a Catania tornate almeno con un punto . Fatelo anche per tutti i Casertani che siamo lontani klmetri . Ma vicini col cuore . A Benevento ci Sarò . dobbiamo andare la ' e prendere punti che per una volta primi già si sentono in B . Un saluto anche se lontano ai veri Casertani che hanno nel Cuore solo Casertana e JC . Tutto il resto e' noia .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lello classe 7524 febbraio 2016 11:04

      Anche a me è dispiaciuto leggere quelle dichiarazioni di Monaco. E pensare che solo 4 anni fa dichiarava "Allenare a Caserta sarebbe il massimo".

      Elimina
  3. I cronisti dovrebbero in questo momento essere vicini alla società e non alimentare le aspettative di migliaia di gufi campani e non che si augurano la fine societaria e sportiva del club rossoblu; come tal g. monaco che si augura che il catania dia la mazzata definitiva alla Casertana. Da alcuni commenti di stamani si evince che alcuni cronisti quasi quasi sono dispiaciuti che per la rissa post partita non siano stati presi provvedimenti e che per la scesa in campo di Lombardi ci sia stata solo un'ammenda per la società e senza ulteriori conseguenze per lo stesso, dimenticando cosa si è subito negli ultimi mesi.Ora andiamo a catania con lo spirito giusto, e smentiamo il sig. monaco che si aspetta la mazzata finale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione da vendere sn d'accordo con te......i gufi li abbiamo in casa...maledetti....ma nonostante ciò sn fiducioso nn può essere finita la casertana del girone di andata.....i giochi sn ancora da fare e noi diremo la nostra! !!!.....ora tutti a catania....

      Elimina
  4. Il Barracuda di rione Cappiello24 febbraio 2016 15:42

    Il problema è che anche con le multe quest'anno ci stiamo facendo male da soli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luca * malato rossoblu24 febbraio 2016 18:40

      La Ferrarelle ha declinato l'invito a sponsorizzare la Juvecaserta, dichiarando ironicamente che l'acqua gassata non la bevono gli sportivi... tralasciando di dire che l'acqua naturale Vitasnella (di proprietà della Ferrarelle) sponsorizza Cantú.
      Forse qui sopra alcuni tifosi non hanno capito che il problema delle acque casertane non è che sponsorizzano "sport secondari" a scapito della Casertana... ma che sponsorizzano realtà sportive di ALTRE province, anziché sovvenzionare squadre locali.

      Elimina
  5. Bella affermazione di Arrighini su tuttolegapro:" abbiamo dato una bella MAZZATA ai nostri avversari portandoci anche in vantaggio negli scontri diretti..." un'affermazione che fa il paio con l'esultanza smodata irriguardosa ed irrispettosa del suo socio Arrigoni. Parole che dimostrano con quanta cattiveria hanno affrontato la partita, una mazzata che fa più male dal punto di vista comportamentale che sportivo anche perchè non credo che se avessimo vinto noi avremmo assisitito a quelle esultanze sul campo o a tali dichiarazioni. Certamente la mazzata è stata forte e sicuramente resterà indelebile nella memoria dei gemellati "fratelli" cosentini i quali godono in religioso silenzio.

    RispondiElimina
  6. forza tifosi non molliamo proprio adesso ci vorrà tutto il nostro apporto x spingere la squadra alla vittoria vedere l'anno scorso la Salernitana anche lei ebbe uno scivolone ,ma con l'apporto dei suoi tifosi e la grinta e determinzaione riuscirono di partita in partita a risalire la china quindi FORZA CASERTANA SEMPRE !!!

    RispondiElimina
  7. Il calo di questa Casertana del girone di ritorno è di natura quantitativa (gente come Capodaglio, Negro, etc... è stata sostituita da Matute, Giannone, e vari panchinari ancora), e di natura qualitativa (i calciatori non reggono piú i 90 minuti, ma anche nei primi 45 sembra che scendano in campo per farci un piacere).
    Occorre ripristinare l'entusiasmo di inizio stagione.

    RispondiElimina
  8. A tutti i tifosi della casertana stiamo vicino alla squadra che piano piano torneremo in alto c e la possiamo ancora fare ci sono ancora 13 partite e tutto ancora aperto. Percio non molliamo avanti tutta cara societa non sarai mai sola i veri tifosi ti staranno sempre vicino. Forza casertana forza ragazzi e ora della vendetta.

    RispondiElimina
  9. Gabionetta messo fuori rosa dalla Salernitana; fosse successo un mese fa, avremmo raccattato pure lui.

    RispondiElimina
  10. Prezzi di biglietti niente male......chi sta organizzando la trasferta??......nn vedo avvisi.......un fai da te???.....dobbiamo essere presenti a catania x dimostrare il nostro immenso amore x i nostri colori......essere li sarà un toccasana x i ragazzi che daranno l'anima. ..sn sicuro.......forza falchi

    RispondiElimina
  11. Leggete Gennaro Scarlatto che coa ha dichiarato su facebook riguardo allenare in lega pro è uno schifo ,ma quando si finisce con questa gentaglia che dirige, questi vanno presi a mazzate e basta.

    RispondiElimina
  12. Purtroppo non è solo in Lega Pro, ma addirittura anche in serie D alcune società ti fanno allenare solo se porti lo sponsor (all'epoca circolavano voci che Mario Di Nola allenasse a Caserta per questo motivo).
    Comunque questo malcostume è storia vecchia, non di adesso.

    RispondiElimina
  13. Tifosi rossoblu sempre presenti in ogni stadio.......nessuno come noi......forza ragazzi facciamo ripartire il falco.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che cazz stai a di', a Caserta vengono sempre in 100/150.
      Noi siamo solo una cinquantina scarsa.

      Elimina
  14. Non ho visto la partita e non so come ha giocato ma non mi interessa ,mi interessa solo la vittoria amare la casertana non mi stanco mai . Questo è il nuovo punto di partenza per il morale e per tutto. Grazie ragazzi io sono con voi.

    RispondiElimina
  15. ha ragione lo staff , solo insulti....ma tifate e basta !! nel bene e nel male.Raffaele53

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che cażz stai a di'

      Elimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.