Pagine

lunedì 30 novembre 2015

Foggia - Casertana 2-0


Foggia: Narciso, Angelo, Di Chiara, Agnelli, Loiacono, Gigliotti, Gerbo, Riverola (79’ De Giosa) Iemmello, Sarno (84’ Viola), Sainz-Maza (74’ Agostinone). A disp.: Micale, Bencivenga, D’Allocco, Sicurela, Lodesani, Adamo, Bollino, Viola, Tarolli. All.: Roberto De Zerbi.
CASERTANA: Gragnaniello; Rainone, Tito, Capodaglio (74’ Rajcic), Idda, Murolo, Mangiacasale, Mancosu (60’ Diakitè), Alfageme (75’ Ciotola), Agyei, De Angelis. A disp.: Maiellaro, Gala, D’Alterio, Finizio, De Marco, Kuseta, Pezzella, Varsi, Cesarano. All.: Nicola Romaniello
ARBITRO: Guccini di Albano Laziale
RETI: 50’ Sarno (rig.), 58’ Sainz Maza
AMMONITI: Alfageme, De Angelis, Iemmello
NOTE: spettatori diecimila circa, con 400 provenienti da Caserta.
Angoli 6-6. Rec’ 0 e 4’


Partita mai in discussione. Casertana poco lucida e mai in campo. 
Arriva la capolista e allo Zaccheria, ad attenderla, ci sono 10mila foggiani.

23 commenti:

  1. va bene cosi nn fa niente questo serve x far le ossa cmq weeeeee stiamo a 5 punti sulla seconda quindi ricominciamo

    RispondiElimina
  2. Imbarazzanti stasera...in balia dell avversario per 90 minuti.........si puo anche perdere....ma almeno bisogna lottare cosa che non abbiamo fatto.ora speriamo gia dalla prossima gara di riprendere il nostro cammino

    RispondiElimina
  3. È finita la benzina... stasera siamo stati umiliati come gioco ...cmq l nessun dramma il campionato non lo dobbiamo vincere noi

    RispondiElimina
  4. Stasera è andata così. ....rialziamoci

    RispondiElimina
  5. il campionato è lungo... si deciderà in primavera... nulla da dire sulla vittoria del foggia... è vero, è stata una umiliazione, di ritmo e di gioco... poteva finire con una goleada...

    RispondiElimina
  6. Ho letto il commento di Romaniello su Sport Casertano. Nessuna autocritica da parte sua. Nel primo tempo squadra in notevole difficoltà e l'allenatore impassibile in panchina senza apportare alcun correttivo. eppure in panchina ha i cambi. Grande difficoltà al centro della difesa da parte di Rainone e l'allenatore impassibile, a centrocampo uomo in meno: Mancosu non pervenuto, forse infortunato, fai entrare Rajcic e non a un quarto d'ora dalla fine. Oggi si è visto chiaramente che chi non regge la tensione di questo tipo di incontri è proprio l'allenatore. Sarà l'inesperienza ma in tutti i casi non possiamo assistere ad un allenatore impassibile mentre la squadra subisce l'avversario senza apportare correttivi. La bravura del tecnico si vede nel leggere la partita in corso d'opera.

    RispondiElimina
  7. Fino a ieri dove eravate?? Nessuno si lamentava e andava tutto bene. Ieri la squadra non c'era mentalmente, nemmeno Fergusson poteva farci nulla. La squadra è forte e sono sicuro che si riprenderà, ma adesso non vorrei che questo primo posto abbia dato alla testa...siate contenti per il campionato che stiamo facendo! Sosteniamola e basta! Avanti Caserta!!

    RispondiElimina
  8. Foggia è una trasferta difficile per chiunque. Vincere sarebbe stato un bel colpo ma è andata diversamente. Ci si può preoccupare per la prestazione decisamente sottotono ma non è il caso di farne un dramma, bisogna ragionare sul lungo periodo. Anche loro verranno a Caserta e dovranno trovare un inferno. Nel frattempo la vittoria di un campionato come quello di Lega Pro si costruisce principalmente in casa ed è dal Pinto che dobbiamo ripartire.

    Senza drammi e con la tranquillità che ci ha contraddistinto in questo inizio di stagione!

    RispondiElimina
  9. ragazzi ricordiamo che a noi mancava un giocatore di nome negro...niente paura per me rimaniamo superiori al fggia

    RispondiElimina
  10. Nessun dramma domenica rimettiamo le cose a loro posto....era prevedibile una fermata a foggia....nulla di preoccupante alcune volte le sconfitte sono costruttive più che distruttive....e allora forza falco avanzi senza timore

    RispondiElimina
  11. pazienza non importa ora pensiamo alla prossima gara il Monopoli che ha battuto il Foggia quindi da non sottovalutare assolutamente ora vietato sbagliare ci sono altre quattro gare toste
    Monopoli, Andria, Messina,Paganese se si preparano a dovere possiamo trovarci ancora in testa e poi x il ritorno si vedrà cosa succede contro il Foggia al ritorno bisognerà prepare delle contromisure con i fiocchi bisognerà giocare con il 3-5-2 che si trasforma in un 3-4-3 , o 4-2-4 x avere la meglio

    RispondiElimina
  12. Matteo via Acquaviva1 dicembre 2015 20:04

    Com'è che quei due che leccavano il culo a Romaniello non scrivono commenti?

    RispondiElimina
  13. popolo casertano bisogna stare tutti uniti perchè sento qualcosa che sta succedendo qualcosa negli spogliatoi equesto non va bene forza casertana

    RispondiElimina
  14. Scrivo il mio commento 24 ore dopo, perché se scrivevo ieri avrei sputato fuoco e fiamme: partita INDECENTE. L'unica cosa che mi viene da pensare è che i giocatori si siano venduti tutti quanti la partita per farla finire 3-0, perché sullo 0-0 hanno fatto di tutto per farsi fare l'1-0.
    Non essendoci riusciti in tutto il primo tempo (nonostante abbiamo REGALATO 300 azioni da gol ai foggiani), il secondo tempo abbiamo tagliato la testa al toro: rigore.
    Dopo l'1-0 abbiamo fatto di tutto per subire il 2-0.
    Dopo il 2-0, ci siamo impegnati perché la partita finisse 3-0 (abbiamo tentato persino con l'autogol).
    È vero che lottiamo per la salvezza, ma perché dobbiamo andare in giro per l'Italia a fare la figura della capolista miracolata?

    RispondiElimina
  15. Comunque questa casertana e una grande squadra. Domenica vi raccomando tutti al pinto stiamo vicino alla squadra e non vi preoccupate ci rifaremo abbiamo sempre 5 punti di vantaggio ci venticheremo forza sempre casertana. Ci vediamo domenica non mancate io ho fiducia in questa squadra.

    RispondiElimina
  16. Ma quante menare che leggo su tutti i siti su sta cavolo di partita. La differenza l'ha fatta motivazioni e voglia di vincere che ha avuto il foggia e non la casertana i cui giocatori sembravano storditi come se fossero stati con le orecchie attaccate alla sirena di qualche nave x ore intere. Mi fanno ridere le esaltazioni mistiche sul foggia che a mio parere è tanta estetica con palesi limiti con una fase difensiva di merda.addirittura classe casertana che con la testa non è mai scesa in campo nella ripresa ha avuto le sue occasioni da gol ( addirittura il colpo di testa di Murolo poco prima del rigore). La partita è una singola parentesi e come dimostra la classifica il foggia ha ciccato con squadre di seconda fascia. Ma cosa credete che sia sto cazzo di foggia!! Li voglio vedere al ritorno a Caserta se fanno gli sgradassi come provocazioni del loro presidente e la presunzione di de zerbi che troppo sicuro in modo sbeffeggiante prevedeva il loro gol da subiti. Vi aspettiamo al ritorno a Caserta dove saranno cazzi vostri!! La casertana è caduta nella loro trappola concedo gli i ritmi forsennati.appena calano i ritmi il foggia è una squadra di merda. Li sappiano tutti gli avversari!! La casertana deve trarne insegnamento come fece a Cosenza da cui ripartì alla grande. Un particolare : si sta giocando ancira senza negro, questo per chiarire la potenzialità della squadra. Domenica si frantumera' il monopoli col gioco consolidato e con l'aggiunta della FORTE INCAZZATURA!! Corsaro rossoblu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande analisi....sono daccordo cn te Corsaro....bla bla bla...tante kiakkiere poi i conti facciamoli alla fine....il campionato lo vince ki fa piu punti no con una sola prova....Sasà

      Elimina
    2. Sono d'accordo. Contro il Lecce il Foggia ne fece quattro, poi sappiamo tutti come andò a finire: una serie di partite deludenti da parte dei satanelli. Continuo a sostenere che la colpa principale della opaca prestazione della Casertana sia da attribuire al tecnico incapace di apportare alcuna modifica soprattutto al centrocampo in evidente difficoltà; forse, nelle scorse giornate di campionato abbiamo, in particolare gli organi di stampa, attribuito meriti non suoi a Romaniello. Certo, i meriti del Foggia sulla vittoria ci sono tutti, tuttavia, vorrei far notare, che anche la Casertana ha avuto le sue occasioni per vincere la partita, al pari del Foggia: colpo di testa di Murolo a fil di palo; colpo di testa di Rainone a fil di palo; tiro al volo di Idda senza avversario davanti; colpo di testa di Idda nel finale parato dal loro portiere. Sono state quattro occasioni nitide per poter segnare. Certo il pallino del gioco per quasi tutta la partita è stato appannaggio del Foggia, ma nel calcio vince chi la butta dentro e lunedì la Casertana non è stata capace di farlo nonostante le occasioni create. Nel calcio non esiste la vittoria ai punti come nel pugilato.

      Elimina
    3. Vero quattro occasioni, ma il foggia ne ha collezionate almeno il doppio...nn prendiamoci in giro ragazzi, abbiamo fatte cagare lunedì...a me preoccupa proprio che il mister nn abbia le competenze necessarie per leggere certe partite...il foggia ci ha distrutto proprio tatticamente

      Elimina
  17. sparate a raffica...ho sempre detto ke alla prima sconfitta brutta arrivava la me....in faccia a tutti quelli ke attualmente sono a +5 dalla seconda in classifica...è vero nn abbiamo fatto un tiro in porta una prova disgustosa ma il Foggia è stata 1 settimana a provare quella splendita prestazione....ma quando la fanno più!!! mentre noi dalla prima giornata abbiamo giocato come loro....oggi Romaniello ha sbagliato...Mancosu nn è buon Rainone fa per e per.....ma sti commenti x piacere teneteli x voi....e scrviamo cose sensate....tanto domenica si torna a vincere e tutti tornano ad essere i migliori del girone! ormai scrivete a carte scoperte....addirittura ci siamo venduti la partita! cos e pazz....Sasà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti la mia era una provocazione. Non so se tu la partita l'hai vista su Raisport, ma io che mi son fatto chilometri per andarla a vedere dal vivo, mi son sentito preso in giro. La squadra, a parer mio, non è che è stata ininfluente, ma giocava proprio a perdere: ogni volta che avevamo palla, non è che loro intercettasero le nostre azioni... no, GLIELA PASSAVAMO NOI a loro.
      Quando loro facevano azione noi ci tiravamo indietro, e quando noi miracolosamente avevamo un rimpallo vincente, tempo un rintocco, e gliela cedevamo.
      Tu avrai letto la cronaca della partita sui giornali, dove è logico uno legge: azioni per noi, azioni per loro, hanno vinto loro, pazienza, ci rifaremo.
      È nel rimanente 90% della partita che si intravede che c'era qualcosa che non andava giá dal primo tempo.

      Elimina
  18. Rahazzi, è un incidente di percorso succede a tutte le squadre anche alle big non leggete le stronzate dei gionalisti vefi caso Rajcic ne stanno facendo uns storia infinita ci hanno rotyo i coglioni mi sembra come volesero destabilizzare l ambiente ma a noi non c'è ne frega niente. Foggia è un capitolo chiuso.gli romperemo il culo al ritorno e poi si vedrà chi è la capolista. Forza andiamo avanti e divertiamoci come la partita contro la lupa castelli facciamoci sentire il nostro calore sempre forza casertsna per sempre. Manu

    RispondiElimina
  19. Lello classe 752 dicembre 2015 17:48

    Ahia, sto leggendo commenti deliranti del tipo "domenica si torna a vincere". Scusate, ma magari si tornasse a vincere "di sicuro" solo perché l'ultima l'abbiamo persa.
    Non dimentichiamo che il nostro obiettivo resta la salvezza.
    La partita col Foggia puó essere uno spartiacque. Chi ce lo dice che domenica continuiamo a non vincere e tutti cominceranno a dire che abbiamo finito la benzina?
    Noi abbiamo fatto a Foggia la stessa prestazione squallida che ha fatto la Roma a Barcellona, e mentre tutti i tifosi scrivevano "ci rifaremo domenica", ecco che arriva lo 0-2 con l'Atalanta.
    Non voglio ritrovarmi anche io a dare le carote ai calciatori.
    Non sottovalutiamo questa partita: abbiamo perso non perché siamo stati forti e loro fortissimi, ma perché siamo stati inesistenti. Come si spiega questo calo? Calo fisico? Calo di motivazioni? Qualcuno già pensa di stare con un piede in serie B?
    Domenica dobbiamo sostenere i falchetti affinché ritornino a giocare come hanno sempre fatto... poi pensiamo a vincere.
    Tiro in ballo un commento di Matteo di qualche mese fa, quando disse qualcosa del tipo che vincevamo perché in campo scendevano 11 figli di putt@n@... è stata l'involuzione di lunedí sera.

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.