Pagine

giovedì 16 ottobre 2014

Verso Casertana - Barletta domenica ore 18:00

Si comunica che sono disponibili i biglietti per la gara di campionato Casertana-Barletta in programma allo
stadio ‘Pinto’ di Caserta domenica 19 ottobre alle ore 18.


Questi i prezzi dei tagliandi:
Tribuna Vip: 30 € 
Tribuna Centrale
Intero 25 € - Ridotto 12 €
Tribuna Inferiore
Intero 18 € - Ridotto 9 €
Distinti:
Intero 12 euro - Ridotto 6 €
Settore Ospiti: 12 €
*Biglietto ridotto per Minorenni e Donne
Da giovedì 16 ottobre e fino a domenica 19 ottobre alle ore 14, i biglietti saranno disponibili presso la sede sociale di viale Medaglie d’Oro senza alcun costo di prevendita. Oltre tale termine sarà possibile acquistare i titoli d’accesso presso il botteghino dello stadio ‘Pinto’ con una maggiorazione di 2 euro.

4 commenti:

  1. L'atteggiamento tattico della Casertana, a mio parere, contro il Lecce ha subito una involuzione, mentre nelle cinque vittorie consecutive abbiamo assistito ad una squadra aggressiva, che pressava gli avversari sin sulla linea dei loro difensori - e questo ha consentito le cinque vittorie - contro il Lecce abbiamo assistito ad una partita di attesa che abbiamo pagato. Da chi è dipeso tale atteggiamento? Forse dal caldo? Era caldo anche per il Lecce, eppure i suoi giocatori ci hanno pressato per tutta la partita al contrario dei nostri attaccanti che non pressavano neanche il loro portiere quando perdeva tempo nella ripresa del gioco. Per quanto riguarda invece le due reti del Lecce ho notato che sono arrivate sempre dallo stesso schema: lancio per il velocissimo Carrozza, che operava sulla loro fascia sinistra, il quale saltava sistematicamente Bruno (Antonazzo non è mai rientrato quando Bruno si spingeva avanti) e costringeva Idda ad uscire dall'area di rigore. Le due reti sono arrivate con un centrale in meno in area. Sul primo Murolo non è arrivato sul pallone consentendo a Moscardelli una facile deviazione, sul secondo Doumbia si è ritrovato solo sul dischetto del rigore per calciare un "rigore" in movimento. Purtroppo in entrambe le occasioni sono mancati gli elementari automatismi difensivi che sono l'abc del calcio: se un centrale esce per raddoppiare o per opporsi all'avversario è del tutto evidente che il terzino o il mediano devono prendere il suo posto, oppure l'altro centrale deve scalare e allo stesso tempo deve scalare l'altro terzino opposto il quale occupa lo spazio lasciato libero. Tutto questo non è avvenuto. Infine, perché De Marco sulla fascia e non al centro assieme all'altro mediano? Il rendimento del ragazzo non è stato lo stesso delle altre partite vinte. Speriamo che questi errori difensivi non si ripetano e che l'atteggiamento tattico non subisca ulteriori involuzioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io c'ero a Lecce. Tu non lo so.

      Elimina
  2. MA XCHE' NON CAMBIANO L'ORARIO DELLA CASERTANA O DELLA JUVECASERTA X MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO DATO CHE LA POLIZIA MUNICIPALE A CASERTA DIFFICILMENTE PUO' ORGANIZZARSI X DUE EVENTI CONTEMPORANEAMENTE?
    IN QUESTO MODO SI PERMETTEREBBE AI CASERTANI DI SEGUIRE ENTRAMBE LE PARTITE!

    RispondiElimina
  3. Il problema e ke abbiamo lo stadio nella citta quindi loro devono gestire il traffico km meglio possono

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.