Pagine

domenica 26 ottobre 2014

Lupa Roma - CASERTANA 1-1


LUPA ROMA: Rossi; Frabotta Cascone Conson Celli; Raffaello (dal 43’ st Santarelli) Capodaglio Cerrai; Faccini (dal 15’ st Scibilia)Tajarol Perrulli. A disp.: Rossini, Pasqualoni, Ferrari, Hoxha, Malatesta. All.: Cucciari.
CASERTANA: Fumagalli; Bruno (dal 10’ st D’Alterio) Idda Murolo Bianco; Marano Rajcic CHiavazzo; Mancosu (dal 1’ st Alessandro); Cissè Diakitè (dal 35’ st Alvino). A disp.: D’Agostino, Mattera, De Marco, Cunzi. All.: Gregucci.
ARBITRO: N. Pagliardini di Arezzo.
RETI: Raffaello al 34’ pt, Diakitè al 44’ pt
NOTE: spettatori 700 circa; ammoniti Rajcic, Marano, Bruno, Faccini, Perrulli, D’Alterio; angoli 4-1 per Casertana; rec.: 2’ pt-3’ st.

7 commenti:

  1. Un pareggio contro la terza squadra di Roma ci può stare. Partita a tratti vibrante. Potevamo vincere quanto perdere, anche se dovevamo vincere.

    RispondiElimina
  2. Danilo da Puccianiello26 ottobre 2014 13:42

    Anche stamattina migliore in campo Fumagalli. Sulla punizione nei minuti finali del secondo tempo ha fatto l'ennesimo miracolo.

    RispondiElimina
  3. Enrico since 190826 ottobre 2014 16:54

    Il pareggio in sé per sé contro una delle prime ci sta, specie se in trasferta.
    Però noi abbiamo giocato alla grande, e se volevamo, con un po' di cazzimma in più, potevamo pure giocarcela per vincere.
    Una sola curiosità: ma Gregucci e Mancino hanno litigato, che sta sempre in tribuna? Quando torna Cruciani allora che fanno, non lo faranno neanche salire sul pullman? A questo punto lo vendevamo in estate, che dopo il campionato straordinario dell'anno scorso ce l'avrebbero pagato un tanto al chilo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Barracuda di rione Cappiello26 ottobre 2014 23:12

      L'anno scorso Mancino rendeva al massimo con Cruciani.
      Con Michel di nuovo in campo anche Mancino tornerà quello dell'anno scorso.

      Elimina
  4. Sabato ospitiamo l'Ischia: la partita della verità. La squadra isolana non è una pretendente alla promozione, e ultimamente neanche se la passa benissimo. Non è in crisi, ma dobbiamo vincere. Da sabato capiremo se seguiremo ancora il treno delle prime: o dentro o fuori.

    RispondiElimina
  5. Il problema non è l'Ischia, che comunque, anche se naviga in cattive acque, verrà a Caserta per fare risultato. Il problema è la Coppa Italia: in settimana affrontiamo il Benevento in Coppa Italia. I calciatori lo sanno, ed ecco perché nella seconda parte del secondo tempo non abbiamo spinto sull'acceleratore. Dopo la sfida col Benevento (non sarà un'amichevole) bisogna vedere con che spirito e forza affronteremo l'Ischia.

    RispondiElimina
  6. Danilo da Puccianiello26 ottobre 2014 23:52

    Sabato prossimo allora dobbiamo vincere per forza contro l'Ischia, perché la domenica dopo andiamo a Benevento.

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.