Pagine

lunedì 23 giugno 2014

Effettuata l’ispezione della Lega Pro allo stadio ‘Pinto’

La Casertana F.C. rende noto che nella mattinata odierna si è svolta l’annunciata ispezione allo stadio ‘Pinto’ da parte della Lega Pro, nella persona dell’ingegnere Perrotti. Ad accompagnare il tecnico nel sopralluogo, tenuto tra campo e spogliatoi, sono stati per la Casertana il direttore generale Nicola Pannone e il team manager Cesare Salomone, nonchè l’ingegnere Natale in rappresentanza del Comune di Caserta. Nell’occasione sono state verbalizzate le note lacune riguardanti in modo particolare l’impianto di illuminazione dello stadio ‘Pinto’ e gli opportuni accorgimenti da porre in essere in diverse parti dell’impianto di viale Medaglie d’Oro. Al termine dell’approfondita ispezione si è provveduto alla verbalizzazione degli interventi necessari per l’omologazione del ‘Pinto’, elemento imprescindibile per il completamento dell’iscrizione al prossimo campionato 2014/15. Dalla Lega Pro, inoltre, è giunto l’invito nei confronti del Comune di Caserta ad inoltrare tutta la documentazione richiesta non oltre il termine di domani, 24 giugno.
L’impianto di illuminazione è il principale nodo da sciogliere. Le previsioni ottimistiche del Comune sono state smentite dai fatti. Non si tratta soltanto di intervenire sulla lampade, ma sull’intero impianto. Insomma un esborso considerevole che richiede un bando di gara d’urgenza. L’ingegnere Natale ha garantito al tecnico della Lega Pro che il bando vedrà la luce non oltre la giornata di mercoledì. Una settimana dopo l’avvio della gara si passerebbe all’apertura delle buste (giusto usare il condizionale in questi casi). I lavori si concentrerebbero prima sull’impianto, mentre per le lampade bisognerebbe aspettare circa una ventina di giorni per la consegna dei materiali da parte dei fornitori.  MA CI RENDIAMO CONTO A CHE LIVELLI STIAMO?
Da tuttolegapro
Clamoroso quello che sta accadendo a Caserta: sembra infatti che non sia più scontato il sì dell’allenatore Salvatore Campilongo alla Casertana, questo perché parte della piazza non sarebbe molto contenta di questa eventuale scelta. Il mister, nonostante i suoi trascorsi positivi con i falchetti, non si sarebbe lasciato in maniera idilliaca con tutta la tifoseria casertana, anzi, sarebbero addirittura ripresi i contatti tra Campilongo e il Rimini che continua a sperare nell’iscrizione
Salgono quelle di un altro tecnico campano, Nello Di Costanzo. Due anni fa il presidente Lombardi lo chiamò in causa ma il tecnico non se la sentì di scendere in serie D. Tra i due però c’è da sempre un ottimo feeling e il patron rossoblù ha grande stima per l’allenatore residente ad Acerra. Di Costanzo a Caserta è un’ipotesi da prendere in considerazione e sembra proprio che il presidente ci stia facendo un pensierino…

13 commenti:

  1. Rispetto a ciò che ha fatto Campilongo ritengo che a Caserta ci sono persone che fanno di peggio: pigliare per il culo i tifosi!! E mi sorprende che al riguardo non vedo lo stesso accanimento!! mi riferisco a coloro che devono curare lo stadio Pinto e mi riferisco ai politici sopratutto!! il dramma non è per l'allenatore ma per la situazione dello stadio ! SICURO IL DEFERIMENTO A CARICO DELLA CASERTANA!! Addirittura non è partita ancora la gara per l'impianto di illuminazione quando la convezione è stata firmata il 30 Maggio! Ma da allora il Comune che cappero ha fatto per lo stadio? Ma l'Ing Natale del Comune non si è vergognato a presentare lo stadio in quelle condizioni dopo le prescrizioni federali di un mese fa? Ma il Comune non si poteva attivare già a Febbraio quando il campionato era praticamente già vinto? Qui o tutti sono cotti oppure dietro c'è una regia occulta per far fuori la Casertana ( che a Caserta auspicano in tanti).OCCORRE VIGILARE AFFINCHE' DOMANI IL COMUNE INVII LA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA!! Se la Casertana dovesse subire danni, qui devono SALTARE TANTE TESTE!!! Come pagano gli allenatori devono pagare anche i politici e i dirigenti!!!
    corsaro rossoblu

    RispondiElimina
  2. concordo su tutto.ATELLA rossoblu

    RispondiElimina
  3. Intercettazione a Palazzo Castropignano23 giugno 2014 17:51

    Perfetto, da febbraio siamo riusciti a tenere buoni quei coglioni dei tifosi fino a maggio, da maggio li abbiamo presi per il culo dicendo loro che il 9 giugno sarebbero inziati i lavori, li abbiamo tenuti a cuccia fino a stamattina; l'ingegnere ha trovato da ridire anche sull'impianto d'illuminazione. Meglio del previsto, adesso distogliamo l'attenzione su
    questo nuovo imprevisto.
    Qui tra bando e cazzi vari, guadagniamo un altro mese.
    Adesso dobbiamo trovare una scusa per non mandare il fax domani, far
    slittare di una settimana il bando, far
    vincere la gara ad una società inaffidabile che ritarderå i lavori, così daremo la colpa a loro.
    Adesso continuiamo a rassicurarli dicendo che i lavori inizieranno a giorni, e facciamoli fessi e contenti.
    Che palle queata Casertana, sono stati 20 anni in serie D, e proprio durante il.nostro mandato devono stare il Lega pro?
    Speriamo che con i nostri continui boicottaggi gli facciamo prendere 10 punti di penalizzazione e li facciamo tornare subito in serie D.

    RispondiElimina
  4. A questo punto dell'allenatore non me ne frega più: chi viene viene, basta che facciamo la squadra buona.
    Comincio a temere fortemente per lo stadio.

    RispondiElimina
  5. Onore a Lombardi: nonostante i penosi tentativi del Comune di prendere tempo ed inguaiare la Casertana, il Presidente chiede pazienza a noi tifosi nella ricerca di un allenatore buono, che non sia il solito mercenario.

    RispondiElimina
  6. Lombardi o al Pinto o al San Siro farà questo anno di C....poi kiuderà i battenti come ha fatto a Scafati...aspettò 3 anni x avere una struttura x gli allenamenti e uno stadio idoneo... cm fu trattato dal Comune di Scafati sta avendo lo stesso trattamento a Caserta....è una vergogna pura!!! I Politici nostri del cazzo si devono mettere la testa sotto terra fino alla fine del mandato...sono gente senza una dignità e si fottono stipendi e extra sopra le nostre spalle...pensano solo a fottere il prossimo speriamo ke almeno ci sono persone ke si fottono le loro mogli!!! auguro a loro specialmente i maligni e i raccomandati ke si trovano al potore grz alla camorra il peggior male di sto mondo soffrire minuto x minuto cn un agonia lunga cm un mandato in politica!!! Afammoc sta sfugat ce vulev!!! Mo qualke tifoso scandalizzato x le cose ke ho detto si sfoghi pure...se ci saranno vi anticipo una cosa....nn rinnegherò quello ke ho scritto neanke se vedessi il Pinto domani sera tutto illuminato!!! Politici del cakkio andate a cacare MI VERGOGNO DI ESSERE CAMPANO!!!!

    RispondiElimina
  7. Sono sicuro che se Lombardi dovesse dire: "Voglio costruire lo stadio di proprietà a Caserta, datemi il terreno", Pio risponderebbe: "La Casertana può aspettare. C'è prima De Laurentiis che mi deve ancore dire quali sono le sue intenzioni".

    RispondiElimina
  8. Una curiosità personale: Del Gaudio si vanta sempre che è sta lui a portare Lombardi a Caserta... ma esattamente cosa gli promise? Che se rilevava la Casertana avrebbe avuto tutto l'aiuto dalle istituzioni?
    Meno male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, però a patto che fosse rimasto nei Dilettanti.
      Ma io penso a questo: stiamo combattendo col sindaco e gli assessori della nostra stessa città per avere un minimo di strutture sportive, e questi pseudo politicanti ci danno una sorta di elemosina ogni tanto solo perché siamo in Lega Pro e abbiamo un Presidente che rompe gli zebedei... ma quando stavamo nei Dilettanti, con Petteruti sindaco e con presidenti modesti, ma che speranze avevamo?
      Io da Aversa non prenderei Spezzamutande, ma il loro consiglio comunale; guardate il Bisceglia.

      Elimina
  9. Centoduesimo allenatore in trattativa: Carlo Perrone.
    Faccio una richiesta provocatoria: mandiamo tutti quanti un messaggio sulla bacheca Fb di Pio: "Mandato il fax"?

    RispondiElimina
  10. Gli obiettivi della Casertana come allenatore sono stati Sanderra, Gregucci e Perrone... 3 ex pisciaiuoli. A questo punto contattiamo pure quella chiavica di Delio Rossi.

    RispondiElimina
  11. Enrico since 190824 giugno 2014 20:51

    Basta che non venga quella chiavica di Prandelli... e un'altra figura di me..a l'abbiamo fatta. Appuntamento a tra quattro anni.

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.