Pagine

venerdì 12 aprile 2013

Verso CASERTANA - Progetto Sant'Elia

La Casertana ha scelto il silenzio per preparare questa parte finale della stagione dal momento che il club rossoblù ha imposto a tutti i suoi tesserati il divieto di parlare con la stampa fino alla conclusione del campionato. E dopo il comunicato della società, è intervenuto anche il fiduciario provinciale Ussi, Bernardo con una nota, stigmatizzando la presa di posizione della società: «Dal comunicato stampa non si evincono i termini esatti della questione e soprattutto chi "tende a minare la tranquillità del gruppo". Non credo - scrive Bernardo - sia la "gran parte" dei giornalisti, per cui non si può colpire, causa l'atteggiamento di qualcuno, l'intera categoria, penalizzando coloro che lavorano regolarmente e che, anche attraverso interviste e servizi vari, promuovono l'immagine della Casertana. Sparare nel mucchio è facile, ma se il bersaglio è ben individuato, allora no, il metodo non è condivisibile».
Intanto, il team guidato da Maiuri sta svolgendo al meglio le sedute di allenamento sul campo in erba sintetica del Terra di Lavoro di Marcianise in preparazione al match casalingo di domenica contro il Progetto Sant'Elia. In rossoblù è emergenza in difesa, in considerazione degli infortuni di Gargiulo e Scognamiglio. Il primo non ha ancora smaltito i problemi muscolari alla coscia destra che già lo hanno costretto a dare forfait a Sassari, mentre Scognamiglio è ancora alle prese con i postumi dell'infortunio al dito mignolo del piede sinistro. A peggiorare la situazione è giunta la squalifica di D'Alterio, appiedato per un turno dal giudice sportivo. D'Alterio, infatti, prevalentemente impiegato quest'anno sulle corsie esterne difensive, è elemento duttile in grado di giocare anche al centro della retroguardia. E proprio per effetto di quest'ultima assenza che si cercherà di recuperare almeno Scognamiglio dal momento che sembra da escludere un recupero di Gargiulo. Maiuri potrà avere le idee più chiare dopo la partitella a ranghi misti prevista per oggi. Anche Chiavazzo e Ruscio a centrocampo, infatti, sono entrati a far parte del corposo elenco di diffidati nella squadra rossoblù e non sarebbe da escludere l'ipotesi di una staffetta tra Toscano e lo stesso Ruscio. Ma il Progetto Sant'Elia non se la passa certo meglio. I sardi, infatti, dovranno fare a meno di ben quattro elementi, e cioè Bodano, Usai, Atzori e Dessi, tutti incappati nelle grinfie del giudice sportivo.

DAL FRONTE TURRIS
Tutta Torre del Greco aspetta la super sfida di domenica prossima tra la Turris e la Torres. La partitissima del girone G di serie D dove si deciderà la squadra che sarà in testa alla graduatoria dell'intero girone. Previsto il tutto esaurito per un match che può essere storico per la formazione di patron Moxedano, prontissima per il salto di categoria. Sono andati esauriti tutti i biglietti del settore distinti. A ruba in 3 gironi di prevendita i quasi duemila biglietti messi a disposizione dalla società. Discorso simile per la tribuna dove i tagliandi stanno andando via via esaurendosi.

DAL FRONTE TORRES
La Torres continua la preparazione per il match di Domenica contro la Turris a Torre del Greco. Mister Bacci ha voluto provare diverse soluzioni per quanto riguarda il reparto avanzato rossoblù, alternando diversi giocatori per cercare di sopperire alla mancanza del centrocampista Angheleddu appiedato dal giudice sportivo.
Su comunicazione della questura di Napoli e al fine di evitare spiacevoli inconvenienti, si informano tutti i tifosi della Torres, intenzionati a seguire la squadra in trasferta a Torre del Greco, che il settore ospiti dello stadio Amerigo Liguori, a loro riservato, potrà ospitare massimo 160 tifosi (capienza massima consentita dall’omologazione della Questura). Pertanto in caso di soprannumero potrà essere vietato l’ingresso a tutta la tifoseria ospite. (UNO STADIO CHE POTREBBE DISPUTARE IL PROSSIMO ANNO LA SERIE C) 

USCITE LE DATE POST-SEASON
Eccole date delle gare post-campionato rese note in data odierna dalla Lega Nazionale Dilettanti:
TITOLO DI CAMPIONE D’ITALIA:
12 maggio 2013 eventuale spareggio
12 maggio 2013 1^ gara triangolare
15 maggio 2013 2^ gara triangolare
19 maggio 2013 3^ gara triangolare
23 maggio 2013 semifinali (gara unica
campo neutro)
25 maggio 2013 finale (gara unica
campo neutro)
FASE DEI “PLAY OFF”:
12 maggio 2013 1^ fase abbinamenti di girone
15 maggio 2013 2^ fase finali di girone
19 maggio 2013 3^ fase abbinamenti
26 maggio 2013 4^ fase abbinamenti
2 giugno 2013 5^ fase semifinali
9 giugno 2013 6^ fase finale
FASE DEI “PLAY OUT”:
12 maggio 2013 eventuale spareggio
19 maggio 2013 1^ gara
26 maggio 2013 2^ gara
Dal 19 maggio le gare avranno inizio alle ore 16.00

8 commenti:

  1. Luca *malato rossoblu12 aprile 2013 12:12

    1) DOBBIAMO VINCERE!!!!!!
    2) Dobbiamo sperare che la Turris vinca contro la Torres. Qualsiasi altro risultato, per noi è penalizzante.

    Ps: concordo fino a un certo punto con tutti coloro che sperano che ci sia battaglia nelle ultime giornate tra Turris, Torres, e le squadre in lotta per la salvezza che affronteranno.
    Ok, però se quelle stanno ai primi posti, e le altre all'ultimo, un motivo ci sarà. Peggio noi che all'ultima andremo a Palestrina (che lotta per i play'off).
    Comunque, pensiamo domenica per domenica, ma soprattutto, pensiamo A VINCERE!
    Forza ROSSOBLU!

    RispondiElimina
  2. Per chi avesse ancora dei dubbi, la Sarnese è fuori dai giochi.
    Dopo una rissa in allenamento, 4 giocatori sono stati messi fuori rosa.

    RispondiElimina
  3. Infatti io l'ho sempre detto: il nostro è un problema di sudditanza psicologica.
    Con la Torres, se questa non fosse stata al primo posto, avremmo potuto giocare 10 volte... le avremmo vinte tutte e 10.
    Con la Sarnese, in casa, abbiamo sprecato una vittoria. Tutti a dire: "Un pareggio con una diretta inseguitrice ci può stare"!
    Giocandoci adesso, avremmo stravinto.
    Il problema è che non guardiamo abbastanza il nostro potenziale, ma ci lasciamo impressionare dalle classifiche altrui.

    RispondiElimina
  4. Domenica scorsa un arbitro di Pesaro.
    Questa domenica un arbitro di Bari.
    Domenica prossima uno di Reggio Calabria, e poi uno di Salerno?

    RispondiElimina
  5. VU LLIMM A Lega Pro!!!! CCCCCCC!!!!

    RispondiElimina
  6. I trerribili di Caserta (uno dei tre)13 aprile 2013 07:27

    VU LLIMM?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si VULLIMM (vogliamo) la Lega Pro !!!

      Elimina
    2. ma allo stadio venitoo???

      Elimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.