Pagine

martedì 10 luglio 2012

Ecco chi c'è dietro a Fucci: è Sedna, già sponsor dei Falchetti due anni fa

CASERTA. C’è la Sedna, società che si occupa della realizzazione di impianti fotovoltaici, dietro l’ingegnere Luigi Fucci. E’ stato, infatti, questo gruppo a mandare in avanscoperta il professionista casertano all’incontro di ieri pomeriggio al Comune di Caserta. La Sedna, sarebbe disponibile a rilevare l’intera società rossoblù se il presidente Francesco Verazzo conferma le condizioni pattuite in Comune ieri e, cioè, che sono necessari 70mila euro da depositare sul conto del Banco di Napoli. Il gruppo, comunque, ha fatto sapere che darà una risposta entro la giornata di oggi sui suoi reali interessi per l’acquisizione della società. Sedna, comunque, entrerebbe da sola, senza accordi né con Verazzo né con il gruppo Pascarella-Di Vico, sempre alla finestra. La società è già stata vicina alla Casertana due anni fa, nel primo anno di Verazzo, quando è stato uno degli sponsor del sodalizio rossoblù.
Mentre proseguono le trattative senza sosta, si avvicina la data dell'iscrizione al campionato fissata per il 12 luglio, con l'incubo che il calcio a Caserta possa sparire.
Articolo preso da casertafocus.net

24 commenti:

  1. casertafocus non sbaglia un colpo...

    RispondiElimina
  2. Member: Provincia di Caserta10 luglio 2012 16:23

    Casertafocus pollice su.
    Interno18 MERDEA DELLA MERDA!
    Da un anno c'è stato un cambio ai vertici e anche di giornalisti, e da allora scrivono STRONZATE SU CAZZATE!
    Continuano a professarsi testata giornalistica casertana, quando poi:
    1) nella sezione "Sport" parlano principalmente di Napoli e Cannavaro;
    2) quando parlano di Casertana, fanno lo sforzo di mettere il link di Sportcasertano;
    3) leggetevi l'articolo di oggi "Siamo di Caserta, provincia di napoli", scritto da un napoletano che si spaccia per casertano, e ha scritto TANTE DI QUELLE CAGATE CHE SI POSSONO RIEMPIRE 5 AUTOSPURGHI!
    Invito tutti coloro iscritti a Facebook a MANDARLO A QUEL PAESE (ANZI, A QUELLA PROVINCIA)!

    RispondiElimina
  3. O si compra la Casertana o si lascia per sempre. I soliti gruppi di ogni anno e di questi tempi ci hanno stancato. Basta pubblicità. O acquisto Casertana o fuori.

    RispondiElimina
  4. è una grande vergogna che ogni anno,in questo mese succeda sempre la stessa querelle? Siamo stufi, non aspettiamo più nessuno partiamo solo noi tifosi con sottoscrizioni, Consiglio direttivo, soci per il bene della Casertana.E' mai possibile che città che non sono province hanno squadre in serie D e in serie C? Caserta merita perlomeno la B e perchè addirittura non la A, sia per tifosi che per popolazione circa 952.000 tutta la provincia.Rimbocciamoci tutti le maniche, mobilitiamoci in massa non in poche centinaia, ma in migliaia,formiamo qualcosa perchè tutti insieme avremo una grande forza anche coinvolgendo forze imprenditoriali che si assentano per paura, un invito soprattutto ai politici che sono in vetta:non scordatevi della Casertana.

    RispondiElimina
  5. considerazione su alcune dichiarazioni di ieri sera...

    Non difendo Verazzo, ma ieri il politichese che in determinati momenti da volutamente fatto uscire dalla sua bocca Del Gaudio non mi è piaciuto... nella querelle di una Casertana vincente insieme all'appoggio dell'amministrazione comunale, un presidente, sicuramente ingenuamente, come Verazzo vistosi solo nella gestione, ha appoggiato, anche se io questo schieramento così forte non lo ricordo, l'unica parte politica che aveva manifestato interesse per la Casertana.
    Ora Del Gaudio dice sempre le stesse cose e non metto in dubbio l'interessamento che ha messo in campo, ma il nostro caro sindaco ha fatto anch'esso degli errori nel moderare la trattativa... così come purtroppo per noi li ha fatti Verazzo, quindi qui nessuno è esente da colpe.
    Situazione cordata.. credo che ormai Di VIco e Pascarella abbiano mollato... non sapremo mai chi avevano alle spalle perchè è ipotizzabile che qualche finanziatore occulto.
    POi bisogna capire quest'ingresso quasi forzato del Cedi Sigma Campania che lascia molto pensare... certe parole di ieri sera almeno a me hanno fatto abbastanza pensare.
    Dite tutto quello che volete ma io di Bizzarro non ne voglio più sentir parlare. Due anni fa s'è defilato sapendo che se iniziava a Caserta un 'rogetto avrebbe trovato gente che lo avrebbe appoggiato... la proprietà era sua e le sue pretese credo abbiano spaventato un pò tutti... quest'anno invece se ne esce metto a disposizione questo e quello... un pullman e un campo allenamenti che si trova dove? ma poi il discorso della sua competenza... per arrivare in C1 ha impiegato molti anni non è che è salito dalla promozione in C1 nel giro di 4 anni... quindi non è a mio modo di vedere l' Alex Ferguson della situazione...
    In ultimo quest'interessamento pare della Sedna... speriamo che qualcosa di veritiero ci sia, ma al momento a voler essere onesti all'orizzonte non c'è nulla di chiaro e il progetto di una casertana che vinca meritatamente il proprio girone di serie D meritandosi la lega pro è sempre più utopia.

    RispondiElimina
  6. Preparatevi ad avere 2 squadre il prossimo campionato! Di vico e Pascarella con l'intercasertana in eccellenza, appoggiati dal "presidentissimo" del Centro Cordinamento Club alias u tappzzier, e Verazzo con i soliti sponsor per un campionato anonimo di transizione! Verazzo ha tutti contro, non ci vuole tanto a capire! a buon intenditor poche parole! L'INTERCASERTANA NON METTERA' MAI PIEDE AL PINTO...METTETEVELO IN TESTA! A CASERTA SOLO L'US CASERTANA!

    RispondiElimina
  7. Io in questi due anni ho visto il calcio, rivissuto alcune delle emozioni dimenticate. Del Gaudio si è impegnato a patto che Verazzo sparisse. Se lo avesse fatto prima forse con un aiuto Verazzo ci avrebbe portato in C. Voi pensatela come volete ma questi ultimi due anni non si possono accomunare agli ultimi dieci come molti fanno....Forza Casertana.

    RispondiElimina
  8. siamo arrivati al 11/7/2012 che ancora non sappiamo quale sia il nostro futuro...

    RispondiElimina
  9. Per ora si sa che saremo iscritti, ma fino al 23 luglio non manderemo né assegno, né fideiussione.
    Fate una bella cosa: non lo mandate il fax.
    Fate più bella figura.
    Che tristezza. E pensare che ogni giorno leggo di Agropoli, Turris, Ischia e Sarnese che stanno allestendo degli squadroni.

    RispondiElimina
  10. questi merdosi si divertano pure ad aumentare la nostra agonia!!!!

    RispondiElimina
  11. i fessi siamo noi ke li lasciamo fare

    RispondiElimina
  12. Generalmente leggo senza commentare. Vi invito solo a fare una riflessione: ma ci rendiamo conto che Verazzo negli ultimi 10 forse 15 anni e' stato l'unico a mettere soldi veri nella casertana? Ha sicuramente fatto degli errori ma Dio santo lo critichiamo oltre le sue responsabilità. Dovremmo solo essergli grati.

    RispondiElimina
  13. La situazione va avanti di male in peggio...
    se presenteranno l’iscrizione incompleta anche se dovessero regolarizzare tutto entro il 23 luglio prenderemo senz'altro punti penalizzazione per non aver adempiuto in tempo alla chiusura della domanda.
    Non c'è futuro in tal modo... se dobbiamo andar avanti così francamente preferisco la non iscrizione alla innumerevoli figure di merda che nell'arco dell'anno andremo a fare, oltre che senza nessun interesse da parte dei dirigenti di rischiare di ritrovarci anche nel girone siciliano che logisticamente sappiamo cosa comporta.

    RispondiElimina
  14. http://www.sportcasertano.it/11-07-2012/casertana-calcio-calcio/42018/casertana-domani-in-lega-arrivera-liscrizione-incompleta/
    ...Che dire? Continuano a massacrarci, AGONIA LENTA E DOLOROSA.
    Povera Casertana nostra.

    RispondiElimina
  15. La vera Casertana è morta da venti anni.

    RispondiElimina
  16. I Vecchi Fedayn non avrebbero mai permesso tutto cio'! Gli ultras a Caserta dove sono????! NON CI SONO PIU'! sono scomparsi con la casertana!

    RispondiElimina
  17. Il fenomeno ultras e' morto gia' da diversi anni...e jamm

    RispondiElimina
  18. Sangue rossoblu11 luglio 2012 23:18

    Stanno cercando di affossarci in tutto:
    i napoletani hanno fatto sparire Caserta dal calcio che conta (per rubarsi una grande fetta di tifosi casertani);
    i napoletani hanno fatto sparire Caserta dall'Università (anzi, non hanno mai fatto comparire, visto che si è sempre chiamata "seconda Università di napoli");
    i napoletani hanno fatto sparire Caserta dall'Autostrada (inventandosi quella cazzata di Napoli Nord);
    adesso stanno cercando di far sparire Caserta anche come Provincia, per rubarsi anche i nostri chilometri quadrati).
    Organizziamo una rivolta contro il napolicentrismo!
    Organizziamo una rivolta come quella dell'estate 69.

    RispondiElimina
  19. possono fare scomparire tutto .........ma li schiferemo sempre.

    RispondiElimina
  20. ultras caserta12 luglio 2012 12:09

    Abbiamo perso un buon presidente ke nn lo hanno fatto lavorare in pace

    RispondiElimina
  21. Sangua rossoblu si propr..fess..... pensiamo alle cose serie....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E figurati se in un commento in cui si parla di napolecani non interveniva il solito troll napoletano a dire la sua min..iata.
      Bravo Sangue Rb, hai scritto tutto giusto. Peccato che sia tutto vero.

      Elimina
    2. Anonimo, ma perché non ti vai a seguire il PSG?
      Perfino Lavezzi si è scocciato di voi.

      Elimina
  22. i napoletani ci hanno depredato le nostre risorse arricchendosi a dismisura......

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.