Pagine

domenica 20 marzo 2016

Martina Franca - Casertana 1-1

MARTINA FRANCA: Viotti, D’Alterio, Curcio, Dianda, D’Orsi, Marchetti (83’ Kuseta), Antonazzo (67’ Cristofari), Rajcic, Baclet, Schetter, Berardino (56’ Taurino). A disp. Gabrieli, Allegra, Basso, Migliaccio, Danese, Di Lauri, Topo, Simone. All. Franceschini
CASERTANA: Gragnaniello, Rainone, Tito, Capodaglio, Idda, Bonifazi, Mangiacasale, Marano, Negro (63’ Jefferson), Agyei, De Angelis (94’ Pezzella). A disp. Maiellaro, Guglielmo, Potenza, Finizio, De Marco, Som, Matute, Giannone, Alfageme. All. Romaniello
ARBITRO: Morreale di Roma 1
RETI: 47’ Marano, 90’ Baclet
AMMONITI: Antonazzo, Tito, D’Orsi, Bonifazi, Negro, Rajcic, Taurino
ESPULSI: Bonifazi per doppia ammonizione al 72’, Jefferson all’82’ per un contatto con Marchetti. Tito al 93’ per doppia ammonizione
NOTE: rec. 3’ e 5’ Spettatori 600 circa.

22 commenti:

  1. Facitm sta zitt. M sra venenn u schif i sti 4 sciem. Non so a voi

    RispondiElimina
  2. nessun commento?? e ke c'è da dire!!

    PER CANCCELLARE L'UMILIAZIONE..PRETENDO LA PROMOZIONE

    RispondiElimina
  3. Il Barracuda di rione Cappiello20 marzo 2016 20:28

    Qua chi dice che a non farci salire è un complotto della Lega, chi dice che è Lombardi, chi dice che è Romaniello che non è buono, chi dice che sono i giocatori scarsi... intanto salutiamo la serie B anche quest'anno. Salvezza raggiunta, e questo è l'importante, l'anno prossimo si vedrá.

    RispondiElimina
  4. Arbitraggio scandaloso! Bonifazio e Tito soli due falli a testa e due cartellini ed espulsione. A Jefferson l'arbitro ha visto col microscopico la reazione cogliendo l'occasione x buttarlo fuori. E' pur vero che avevamo tanti giocatori fuori condizione rientrati da lunghi infortuni ma da quando è stato eletto Gravina presidente del palazzo di merda ce ne stanno capitando di tutti i colori. Il " trasparente" Gravina mi spieghi come mai Lecce foggia subiscono pochi cartellini mentre qualcuno della casertana è finito all'ospedale con avversari impuniti. Al posto dei dirigenti della casertana manderei tutte ste condotte arbitrali di merda in procura federale. Ho letto su FB casertana insulti squallidi versi i giocatori del tipo " pisciargli in testa" .Io piscerei in testa a quegli scienziati di merda che hanno dato fuoco alla macchina di de Angelis. Adesso ditemi chi cazzo di calciatore e che cazzo di imprenditore entreranno nella casertana! Lasciamo in pace la squadra più a fine campionato si tireranno le somme ( a livello societario le prevedo amare). Comunque complimenti a Gravina a Ghirellibe ai gufi che aleggiano su Caserta visto che il loro sogno si sta avverando: far sparire la casertana dal panorama calcistico professionistico .corsaro rossoblu

    RispondiElimina
  5. La cosa bella è che in questi mesi ci siamo scornati tra di noi sulle formazioni, sui moduli dell'allenatore, sulle campagne acquisti, mentre questi (società, calciatori, addetti ai lavori), è da Natale che ci stanno prendendo per i fondelli.

    RispondiElimina
  6. Bisogna fare gli scongiuri dovuti e inondare di sale il Pinto. Allontanare i gufi. C'è chi porta sfiga !Troppi jettatori in giro ci sono. Gragnaniello per esempio , dovunque è andato le società sono fallite o retrocesse : Avellino,Lecce, Potenza ,Aversa N., Nocera ...

    RispondiElimina

  7. The game is over

    RispondiElimina
  8. Barracuta sta cosa di salutare la serie B nn la condivido a pieno xke vi ricordo ke ci sono ancora i play off.. dire anke quest'anno di nn aver raggiunto la B è sbagliato xke dopo 25 anni è il primo anno ke si torna a giocare nella 3a serie con obbiettivo SALVEZZA..anke io ci credevo xke prima di Foggia stavamo a +7.. solo una società con dei dirigenti e direttori inesperti ti potevi trovare inpensabilmente in questa situazione..io vorrei solo avere la sicurezza del 100% ke il prossimo anno farò la C..questo è il mio incubo..tra poco ci sono le elezioni poi verranno promosse e falliranno molte piazze gloriose e dobbiamo vedere i presidenti imprenditori mercenari se hanno intenzione di cambiare aria o di rimanere qua...ripeto quest'anno è stato un ottimo e bellissimo campionato ovviamente canccellando il 13 Marzo...se si riesce ad aumentare un pokino di più il badget ingaggi penso ke nn avremo rivali il prossimo anno ma questa rimane una mia opinione

    RispondiElimina
  9. Ma dopo la batosta di Benevento ancora con sta difesa a tre? Ma che ci vuole a capire che per fare la difesa a tre ci vogliono fior di difensori.....ma il fatto e' che noi vecchi fb che ora siamo al nord soffriamo come cani.Comunque da salvare sono quei ragazzi di oggi fb che hanno una compattezza che la caserta ultras aveva raggiunto solo sul finire degli anni 80,questi invece dopo piu' di 20 anni di anonimato hanno veramente le palle.

    RispondiElimina
  10. Matteo via Acquaviva20 marzo 2016 21:36

    Io Romaniello non l'ho mai capito come allenatore, ma una cosa gli riconosfevo: l'umiltà.... adesso neanche questa gli posso riconoscere piú: "arbitraggio scandaloso, in 8 non si puó vincere".
    Certo, giocare 90 minuti con 3 uomini in meno contro il Real Madrid, mette male vincere. Ma Romaniello perché non menziona che tutto il primo tempo abbiamo giocato 11 contro 11 contro una delle ultime in classifica, e abbiamo segnato al 48'?
    E il secondo tempo? Lo vogliamo analizzare?
    Qua perdiamo tempo con Gravina e compagni di merenda che neanche ci considerano. L'arbitro ha espulso 3 dei nostri per dei falli che qualsiasi altro arbitro non avrebbe neanche ammonito.
    Ma parliamo del problema vero: per la figura di merd. che ci hanno regalato i calciatori a Benevento, OGGI AVREBBERO DOVUTO GIOCARE COL SANGUE NEGLI OCCHI PER 100 MINUTI. A maggior ragione che per TUTTA LA SETTIMANA NON HANNO FATTO ALTRO CHE RIMBAMBIRCI CON LA STORIA CHE SI SAREBBERO FATTI PERDONARE IMMEDIATAMENTE, CHE AVREBBERO RICONQUISTATO I 3 PUNTI GIÁ CON LA PARTITA DI MARTINA.
    Oggi dopo i primi 10 minuti di gioco, DOVEVAMO STARE GIÀ 0-4. Come fecere i calciatori del Foggia, che dopo la contestazione dei tifosi, alla partita seguente ne rifilarono SEI, dico SEI, di palle al Siena.
    Ma di che stiamo parlando? Questa squadra ha le pile scariche da dicembre, contro le piccole vinciamo/pareggiamo, contro le medie pareghiamo/perdiamo, contro le grandi perdiamo.
    Oggi, i calciatori, piú che un gesto di rivincita per noi tifosi, hanno fatto un gesto di solidarietà verso De Angelis: lo sgarro che hanno fatto quei co.lioni che gli hanno incendiato l'auto, la squadra lo sta facendo pagare a tutta la tifoseria. Ed è l'unica cosa buonache hanno fatto. Ma almeno lo dicessero, farebbero piú bella figura.

    RispondiElimina
  11. Io penso che ormai siamo ad un baratro senza fine, il giocattolo si è rotto definitivamente: fino al girone di andata, avevamo una bella squadretta, non forte tatticamente, ma piena di calciatori volenterosi.
    Poi nel girone di ritorno inizia la fase discendente. Perdiamo punti su punti. Poi a Benevento succede qualcosa che noi non sapremo mai.
    Complotti esterni? Complotti interni? Boh, vallo a sapere.
    Comunque rimaneva il cordone ombellicale tifoseria-squadra.
    Ma quel bruttissimo episodio a De Angelis ha tagliato anche quel minimo legame. I calciatori non ci regaleranno mai i playoff (hanno bruciato l'auto a De Angelis, la prossima auto sarà la nostra). Senza contare che da qui a fine anno avrà piú possibilità il presidente Lombardidi avere una folta chioma naturale alla Branduardi, che De Angelis segnare un altro gol.
    Terminiamo al piú presto questa stagione (a queste condizioni schieriamo i ragazzini, almeno corrono di piú), a fine anno ringraziamo e salutiamo tutti i calciatori, poi Corvino (che adesso vuole che tutto passi per lui) vedrà il da farsi.

    RispondiElimina
  12. Il Barracuda di rione Cappiello20 marzo 2016 22:14

    @ anonimo 21:21 si, tu però fai un discorso oggettivo, la matematica ancora non ci escude.
    Ma se consideri che non riusciamo a vincere neppure a Martina, come facciamo i punti contro le altre?

    RispondiElimina
  13. Con l'acquisto dei sette giocatori a gennaio è iniziato il gioco al massacro. Una squadra "non prevista" che spariglia le carte. Da quel momento hanno partecipato a questo gioco: 1) i vertici della lega (che sicuramente hanno gioito per il daspo a lombardi). 2) gli arbitri con Giannoccaro (fai ricorso al Lecce? Ma come ti permetti, minimo ti rifilo TRE espulsioni in un sol colpo)!
    3) Gli allenatori e i giocatori delle squadre avversarie: benevento,lecce, foggia, matera, cosenza, quelli di nessuna differenza! A ciò va aggiunta la fragilità caratteriale e psicologica di un gruppo e di un allenatore che non hanno saputo reggere la pressione della società e dei tifosi e quindi il risultato finale è quello che è sotto gli occhi di tutti, per la felicità di chi già si sta preparando a delle sfilate di colore diverso dal rossoblù.

    RispondiElimina
  14. Romaniello la senti questa voce??? ma ci vuole tanto a capire che bisogna giocare con quattro in linea dietro che non si muovono, tre a centrocampo e negro dietro le due punteeee??? azz ma si tuost propr eh?? nguuuul!!!

    RispondiElimina
  15. Ma non avete capito che non è una questione di modulo....se ne devono andareeeeee.....sti 4 sciem....e giovedi al pinto vediamo se tirano fuori le palle

    RispondiElimina
  16. A fine campionato spariremo purtroppo è de Angelis se ne andrà cosa ci è rimasto dopo aver incendiato la macchina stupidi teste di cazzo

    RispondiElimina
  17. purtroppo dal dopo Penevento ci dobbiamo calmare e stare all'obbiettivo detto e ridetto dalla società inizio stagione cioè la salvezza xke se si voleva puntare alla promozione gia dopo la sconfitta interna contro il Cosenza si pigliava un allenatore esperto, per confermare Romaniello significa ke sta bene così anke perke il traguardo lo ha raggiunto è inutile dire promozione o play off prendiamo sto finale di campionato a come viene e poi dico una cosa..mai dire mai anke se ieri si doveva vedere 11 pit bull in campo

    RispondiElimina
  18. Esonerato romaniello! Per capire quanto è di merda l'ambiente di Caserta ( auto a fuoco permettendo) date una letta su facebook casertana a partire dal dopo partita. Ieri critiche violente e addirittura velenosi insulti personali a romaniello. Stamane la società li esonera e secondo voi come ha reagito la gente su facebook? Oggi dicono che romaniello è incolpevole e li schifo è la società. Ergo : sapete la verità? è che la casertana sta letteralmente sul cazzo e devono cercare un capro espiatorio x gettare le critiche indotte dall' odio! A romaniello dico grazie per il sogno avendo condotto l'andata con squadra umile e compatta. Da questa storia ne esce da signore autentico, si è valorizzato e ha stoffa x fare carriera. Chissà come sarebbe andata senza tutti questi infortuni e senza l'arrivo dei galli da pollaio nel mese di gennaio! Valutando ciò che è successo in settimana e i vari commenti dico che il 95% della gente di Caserta merita al massimo i campionati rionali di eccellenza! Corsaro rossoblu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusami ma l esonero era inevitabile mi spiace....se continuavamo cosi neanche i playoff vedevamo...quindo bene il cambio anche se tardi...vedremo
      fb70

      Elimina
  19. A leggere il commento del signor Serpe A. oggi, ma anche ieri a conclusione della partita, non sembra quello pacato di un giornalista al di sopra delle parti e neutrale, così come gli impone il codice deontologico, ma piuttosto quello di un cane rabbioso, colpito da un ulteriore attacco di rabbia, forse perché l'allenatore - o gli allenatori se vogliamo dirla tutta che si sono alternati in questi ultimi anni - non mette, e non hanno mai messo, in campo la formazione che Lei vorrebbe. Signor Serpe A. si dia una calmata, altrimenti il suo fegato potrebbe risentirne. Il Suo ruolo non è quello di entrare nel merito di decisioni tecniche che spettano al settore tecnico della società - anche perché, da quello che ho potuto apprendere dai sui scritti, peraltro molto scarsi dal punto di vista giornalistico, non si direbbe che Lei sia una cima, soprattutto quando si avventura sui moduli di gioco e le varie fasi di attacco e difesa. Il suo ruolo non e neanche quello di fomentare gli animi contro i calciatori, escluso qualcuno, e contro la società rea di averLe impedito l'accesso agli allenamenti ed imposto il silenzio stampa in questi ultimi mesi. Per dirla tutta, a mio parere, il silenzio stampa avrebbe dovuto continuare fino a fine campionato per impedire a Lei e a i suoi colleghi tuttologhi casertani di divulgare formazioni e schemi prima delle partite. La prego di perdonarmi per la franchezza ma un ulteriore appunto vorrei farglielo: Lei, in particolare, che conoscenti comuni indicano come il causidico testa d'uovo delle gazzette casertane da Novembre ha avviato la grancassa del rafforzamento della squadra denunciando, proprio così "denunciando", la pochezza tecnica di alcuni reparti proponendo persino nomi e cognomi di calciatori idonei a vestire la maglia della Casertana e, subito dopo, ad acquisti fatti ed a mercato chiuso ha iniziato ad accusare la società di avere sbagliato il mercato di gennaio. La prego, per il futuro faccia il suo ruolo secondo i codici ma non faccia il tifoso o, peggio ancora, il fomentatore di tifosi contro calciatori e società. I tifosi non hanno bisogno dei suoi imput per agire ma lo fanno in modo autonomo ordinato e intelligente - eccetto alcuni facinorosi - quelli non sono tifosi ma delinquenti comuni. Tuttavia, se proprio non se la sente di stare nei ranghi, provi con qualche altro sport meno passionale; si preoccupi della sua salute che è più importante del calcio.

    RispondiElimina
  20. Purtroppo sul più bello tutto è andato storto. Nonostante una normale campagna acquisti perché dovevamo raggiugere una salvezza tranquilla ma poi grazie a Romaniello preso per fare un modesto campionato siamo stati in vetta e l'abbiamo mantenuta per tutto il girone di andata. A questo punto, siccome incominciavamo a dare fastidio alle cosiddette grandi e che "rischiavamo" di vincere il campionato, improvvisamente sono stati fatti fuori scientificamente alcuni dei nostri migliori elementi con infortuni e squalifiche a ripetizione grazie a degli arbitraggi quasi tutti a sfavore (basta vedere l'arbitraggio di domenica). La società è dovuta intervenire sul mercato perchè pensavano che tutto fosse dovuto a sfortuna e si è provveduto ad ingaggiare una moltitudine di calciatori tutti abbastanza quotati ma che per la maggior parte non si sono dimostrati all'altezza. Romaniello nonostante la buona volontà e non potendo contare sulla stessa squadra che giocava a memoria si è trovato in situazione di enorme difficoltà perchè non è riuscito in breve tempo a inserire al meglio i nuovi soprattutto per le pessime prestazioni di questi ultimi. Fatta fuori la Casertana, in testa si sono ritrovate le squadre pronosticate vincenti prima dell'inizio del campionato. Alla fine chi ci ha rimesso è stato solamente l'allenatore ed io penso che se fosse stato sostituito alle prime sconfitte non sarebbe cambiato niente. Molti penseranno che non esistono congiure contro di noi ma stranamente solo noi abbiamo avuto tutte queste disavventure. Adesso il nuovo tecnico deve affrontare seriamente i calciatori soprattutto quelli che non hanno offerto niente alla squadra e fare capire loro che non solo devono raggiungere i playoff e poi devono dare il c... per conquistare la B. Mancando questo obiettivo la Società dovrà fare piazza pulita per ricominciare con calciatori seri e attaccati alla maglia. I veri tifosi, che alla fine sono i soli a pagare per tutti perché la passione per la propria squadra è una malattia incurabile, sanno che l'unica cosa da fare è restare uniti e compatti e crederci fino alla fine. In eterno Forza Casertana

    RispondiElimina
  21. La nostra casertana sembra essere stata boicottata dalle istituzioni e ....da qualcun altro. Sono morificato come tifoso e cittadino, invece di far pagare a noi spero che pagherà il vero colpevole.

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.