Pagine

mercoledì 28 gennaio 2015

[Coppa Italia Lega Pro] Pontedera - Casertana 4-2 dcr

Mille km di trasferta. Per la nostra unica passione. Sessantacinque cuori rossoblu, che di mercoledì, in una partita non proprio da grande fascino, vanno e si fanno sentire per tutta la durata della partita. Al ritorno, dopo la sconfitta, chiunque direbbe: chi me l'ha fatto fare. E invece la cosa più bella è che torniamo a casa con onore, la fierezza e la consapevolezza di essere più innamorati di prima. E con il pensiero gia ai prossimi km da macinare. 
Con il Falco Sempre e Per Sempre Nel Cuore.


PONTEDERA: Anacoura, Videtta, Galli, Madrigali (79’ POLVANI), Redolfi, Romiti, Luperini, Bartolomei, De Cenco (65’ Libertazzi), Cesaretti, Gori (58’ Ceciarini). A disp. Cardelli, Bennati, Disanto, Tazzari. All. Indiani
CASERTANA: Fumagalli, Antonazzo, Tito, Carrus, Idda, D’Alterio (65’ Mattera), Marano, Cruciani, Diakitè, Pontiggia (65’ Mancino), Alvino (57’ Cissè). A disp. D’Agostino, Santarpia, De Marco, Agodirin. All. Campilongo
ARBITRO: Rasia di Bassano del Grappa
MARCATORI: 30’ Carrus, 52’ Luperini
SEQUENZA RIGORI: Libertazzi (gol), Mattera (parato), Bartolomei (gol), Carrus (alto), Cesaretti (traversa), Cissè (gol), Galli (gol), Tito (parato)
AMMONITI: Diakitè, Cissè, Luperini
NOTE: angoli 7-4, rec. 2’ e 3’, 1ts 5’ 2 ts 1’
Infortunio a Michel Cruciani al 4° del primo tempo supplementare, il centrocampista è stato condotto presso il nosocomio pisano per le necessarie cure. Per lui lussazione alla spalla destra, ridotta poi in ospedale dal personale medico.

9 commenti:

  1. Vedo che il ritiro punitivo non è servito a granché.

    RispondiElimina
  2. Personalmente ritengo che la squadra abbia subito una involuzione nel gioco. E vedo molti calciatori svagati e poco sereni. Ripetere il girone di andata sarà davvero un'impresa.

    RispondiElimina
  3. Lo scorso campionato Campilongo è stato esonerato dall'Ischia che si trovava negli ultimi posti in classifica, mentre la Casertana vinceva il campionato. Questo campionato è subentrato a Gregucci per dare una scossa all'ambiente e i risultati sono sotto gli occhi di tutti: eliminato dalla coppa e quinto in campionato; esattamente come aveva lasciato Gregucci. Quest'ultimo però la coppa Italia la vinse con la Salernitana. Infine, la Casertana sembra sia diventata una succursale dell'Ischia: Mattera che tira il primo rigore e lo sbaglia malamente, Tito tira il terzo, idem come il primo. Mancava Cunzi per fare l'emplein. Mancino non gioca e non tira neppure il rigore. Concordo che siamo di fronte ad una involuzione del gioco che è diventato peggiore dell'era Gregucci, occorre una scossa per ridare serenità all'ambiente. Ci sono problemi nello spogliatoio relativamente all'utilizzo di alcuni giocatori (ex Ischia) rispetto ad altri che il campionato lo hanno vinto? Presidente verifichi e prenda provvedimenti prima di ritrovarci a disputare un anonimo campionato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il campionato scorso era di un livello nettamente inferiore.al contrario affermo che la casertana ha confermato troppi giocatori della scorsa stagione.s'invoca gregucci; anche per me stava facendo bene ma ricordo che giustamente mandava spesso l'impalpabile Mancino in tribuna. Qui occorre gente possente e concreta e campilongo lo sa.

      Elimina
  4. E meno male che dovevano allenarsi sui calci piazzati. Hanno dimenticato i rigori?

    RispondiElimina
  5. Danilo da Puccianiello29 gennaio 2015 17:11

    La succursale Ischia si amplia: preso anche Rainone. Ci manca solo il massaggiatore isolano.
    Certo è che se Lombardi ingaggiasse un attaccante ogni 10 difensori, forse diventeremmo anche competitivi.

    RispondiElimina
  6. Si è capito che il mister vuole attorno a se solo gente fidata che si mette a sua completa disposizione. Purtroppo x lui sono giocatori mediocri come lo è lui ed il gioco che riesce ad esprimere con questa gente. Io mi chiedo dobbiamo andare al risparmio??????? Allora se è cosi valriziamo qualche giocatore del nostro vivaio, invece di far mangiare a questi mercenari.
    Ieri solita partita da 45 minuti poi il nulla.....abbiamo sbagliato 3 su 4 rigori sbagliari, forse il non tirare mai in porta si è visto anche sui calci di rigore, xke non siamo abituati a farlo.
    X domenica prepariamoci ad un pareggio già annunciato.
    Come al solito noi veniamo sempre penalizzati.

    RispondiElimina
  7. Altro che mercato attaccanti: noi un attaccante buono lo avevamo, Alessandro, e non l'abbiamo saputo far fruttare.
    Ci serve un allenatore capace, prima che un attaccante di peso.

    RispondiElimina
  8. Perfettamente d'accordo con gli ultimi tre. Ma poi quando mai questi ex ischia hanno fatto sfracelli? Poi tutto dipende da quello che vogliamo fare quest'anno. Se l'obiettivo è fare un campionato tranquillo allora vanno bene i cunzi i tito i rainone ecc. ecc., A questo punto abbiamo capito tutto e inutile illudersi. In ogni caso resta la soddisfazione essere RITORNATI.

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.