Pagine

lunedì 11 marzo 2013

CONTINUA LA MARCIA ROSSOBLU


Continua la marcia rossoblu che coglie in trasferta l’ennesimo successo (e sono nove!), e scavalca la Turris riprendendosi prepotentemente la seconda piazza della classifica.
Il distacco dalla capolista non è cambiato, è vero, anche perché la Torres non può sempre pareggiare, ma continua costante la crescita di questa squadra che partita dopo partita cresce come gruppo, come voglia di sacrificarsi, come convinzione dei propri mezzi.
Il capolavoro si sa è tutto di mister Maiuri che forse mortificato da quanto proposto la scorsa domenica al Pinto, questa volta prepara la partita in maniera eccezionale cambiando qualcosa sia all’inizio che in corsa.
Si parte con un quasi inedito 4-3-3, complice anche l’assenza forzata di Varsi, e si rivedono tra i titolari Alvino, Bacio e soprattutto Toscano; esordio assoluto per il giovanissimo Sestile che non demerita e riesce a dare sicurezza all’intero reparto. Finiscono fuori dagli undici titolari oltre il “solito” Corsale, anche Ancione e Gargiulo, quest’ultimi nemmeno in panchina.
La gara non è delle più facili, si sapeva, ma la Casertana cerca da subito di “fare la partita” e portare a casa l’intera posta in palio, sfoderando una prestazione di forza assoluta riconosciuta da tutti gli addetti ai lavori.
La vittoria arriva grazie a un guizzo sulla fascia di Bacio Terracino che serve su un piatto d’argento ad Alvino un pallone da depositare alle spalle dell’estremo ostiense.
Primo gol in rossoblu per l’esterno offensivo, meritatissimo, che alla fine risulta decisamente pesante. Subito dopo il gol la gara si complica per l’espulsione per doppia ammonizione di Pezzullo, ma la squadra si compatta, soffre e porta a casa i tre punti senza subire praticamente niente.
Morale quindi che torna altissimo in casa rossoblu, soprattutto per il risultati del campo, perché sul piano societario si son dovuti ingoiare due bocconi amari nelle ultime ore per colpa della ormai cronica mancanza delle strutture e del passo indietro fatto dalla Cedi Sigma. Come dire, a Caserta non si può stare mai tranquilli! Speriamo che le cose si possano aggiustare nel breve tempo, perché sarebbe davvero un peccato rovinare quanto di buono stanno facendo i ragazzi, soprattutto ora che a Caserta abbiamo un presidente appassionato di calcio e competente, che sta imparando ad amare questi colori!
L’allarme è stato lanciato, chi ha la possibilità di farli rientrare, dimostri quanto davvero tiene ai colori rossoblu!
Intanto l’attenzione è tutta spostata al prossimo turno, si gioca al Pinto contro la Sarnese. Partita davvero difficile per gli uomini di mister Maiuri, ma la fiducia non manca, perché ormai abbiamo capito che questa squadra nelle difficoltà si esalta e tira fuori sempre prestazioni di alto livello. Forza falchetti non deludeteci!

Lino ForzaFalchi

31 commenti:

  1. SIAMO STANCHI DEI TANTI TEATRINI! NOI VULIMM A LEGA PRO! FORZA CASERTANI! TUTTI AL PINTO!

    RispondiElimina
  2. Il Cedi Sigma non entra più???
    Ve ne rendete benissimo conto anche con questo distacco che negli ultimissimi maturato dal sindaco...
    semplice... sono cambiati determinati scenari nel PDL campano alle ultime politiche ed è talmente così facile comprendere come 1+1 fa 2. Dire altro servirebbe a poco... siete tutti intelligenti.

    RispondiElimina
  3. MAGICI QUESTI INNAMORATI ROSSOBLU'! CONTRO TUTTI E TUTTO FORZA CASERTANA!

    RispondiElimina
  4. NEGLI ULTIMI ANNI QUANTE NE ABBIAMO VISTE!.......MA NON MOLLIAMO! AVANTI FALCHI!

    RispondiElimina
  5. Ma quando mai a Cosentino glien'è mai fregato qualcosa della Casertana.
    Figurati adesso che c'ha altro a cui pensare.

    RispondiElimina
  6. @ anonimo 14:26 (mettetelo un ca..o di nome)
    Senza che vai a guardare la politica, che non c'entra nulla. Guarda le attuali società.

    CASERTANA: nei 2 anni di gestione Verazzo, almeno una partita della Casertana l'hanno sempre trasmessa su Raisport (Verazzo aveva frequenze continue con la Lega a Roma). Quest'anno neanche a parlarne.

    Juvecaserta: con la gestione Gervasio, anche la Juve l'hanno sempre trasmessa su Raisport. Da una settimana a questa parte c'è la nuova gestione, e stasera dovevano trasmettere la Juve in tv in diretta contro l'odiata Virtus (SEMPRE FORZA FORTITUDO), ed invece la Rai ci ha preso a pesci in faccia. Morale: stasera non la trasmetteranno in tv.

    RispondiElimina
  7. POLITICA E QUESTURA NN FA PARTE DELLA NOSTRA CULTURA! W IL CALCIO DI UNA VOLTA! VECCHI E NUOVI SUPPORTER UNITI CON LA STESSA MENTALITA'! NOI ESTRANEI AL LUCRO!

    RispondiElimina
  8. Franco il messicano noi siamo ancora qua a lottare! parli e parli ma i fatti? .....onore a chi risponde coi fatti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi parla. So benissimo che non seguo e non posso parlare, non me lo devi dire tu. Poi ho gia risposto altre volte, la casertana e la fede sono una cosa; la vita, il lavoro e il resto sono altre. Non posso stare a Caserta senza soldi. La casertana non la seguirei lo stesso. Io non ho papino e mammina che mi passano i soldi. Ne voglio andare a rubare.

      Elimina
  9. Bravo franco. Onore a ki come noi segue e SOFFRE ogni domenica lontano da caserta e dalla MAGICA CASERTANA!

    RispondiElimina
  10. Franco, pur di non andare allo stadio, ha preferito fare il latitante dall'altra parte del mondo.
    Quando stavi in Italia non frequentavi mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nientemeno teng sta mente geniale e diabolica. Guarda che sono stato a Caserta fino alla fine di Novembre ed ho visto solo la partita, con tanto entusiasmo, contro l'Isola Liri persa per 2 a 1 in casa. Da quella domenica decisi che quest'anno non ci sarei andato più finchè la casertana non sarebbe salita al primo posto. E scrissi anche questo post in merito: http://casertani100x100.blogspot.mx/2012/09/voglio-il-1-posto.html che puoi leggere qualora non l'avessi ancora fatto.
      Per tanti anni ho visto in media 30 partite su 34 di un intero campionato in casa e fuori. 20 anni non li dimentico. E siamo sempre lì che ancora non ammazziamo sto campionatucolo da 4 soldi.

      Elimina
  11. Oggi ripresa degli allenamenti.
    FORZA CASERTANA.
    Domenica tutti al Pinto (e fate tutti gli scongiuri del caso).

    RispondiElimina
  12. ragazzi anche io da quest'anno non vivo più a caserta, ed è davvero dura la domenica, la sofferenza è grandissima! quest'anno sono riuscito a vedere la casertana solo poche volte e spesso nemmeno fino al 90°... purtroppo la realtà è questa: la vita ci porta lontano, fisicamente almeno, dalla nostra città e dalla casertana, ma il nostro cuore è sempre lì, su quei gradoni!!! la domenica, mentre ascolto in streaming PRS il mio pensiero va a chi pur vivendo a caserta, se ne sbatte della casertana oppure ha deciso di "disertare"... che rabbia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da 7 anni fuori sede, quando si può si scende, provo le tue stesse sensazioni ascoltando RPR

      Elimina
    2. Immensamente, siete Voi i veri CAERTANI 100% e non i tenti che salgono sul carro dei vincitori o del momento buono solo in alcune occasioni. Di questa gente finto-tifosa bisognerebbe cominciare a fare pulizia al pinto. La CASERTANA è dei VERI tifosi: quelli che, potendo, sono stati, sono e saranno SEMPRE al fianco dei falchetti a sostenere Una MAGLIA che è anche e sopratutto un SIMBOLO, il simbolo della nostra CITTA'....per gli altri non c'è nessuna giustificazione che tenga.....

      Elimina
  13. Condivido in pieno le sensazioni dei FUORI SEDE! È dura. Un saluto da brescia

    RispondiElimina
  14. Da Savona
    SEMPRE FORZA CASERTANA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Azz Emilià io mo ho realizzato che sei tu. Sentiamoci tramite mail.

      Elimina
  15. Franco finto casertano! quando stava a caserta disertava! onore a chi e' fuori e vorrebbe stare a caserta x sostenere la magica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se parli di me di finto casertano allora praticamente siamo l'ultima squadra della campania e dell'Italia. Di spettatori in casa ne fai 1000 scarsi gli altri 20mila che riempivano il pinto la domenica in C e in B??? dove sono??? loro non sono finti casertani??? tra caserta e provincia siamo 1 milione. siamo tutti finti casertani??? ma smettila di dire cazzate.

      Elimina
    2. TU SIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!

      Elimina
    3. FONDA UN CLUB ROSSOBLU' IN MESSICO! ...POI MANDACI QUALCHE SOMBRERO! OK?

      Elimina
  16. Luca * malato rossoblu12 marzo 2013 21:47

    Secondo le vostre opinioni, secondo voi la trasferta agli ospiti verrà vieteta oppure no?
    Spero proprio di no.

    RispondiElimina
  17. io mi auguro che non gli venga vietata per il puro piacere di fargli capire cosa significa tifare senza i cori contro come quelli che ci siamo dovuti sorbire lo scorso maggio da loro nei play off... piccoli fans senza mentalità che giocano a fare gli ultras.

    RispondiElimina
  18. Adriano Gaudino13 marzo 2013 18:26

    Onore ai Casertano che nonostante la lontananza dal Pinto continuano incessantemente a seguirne le gesta. Franco nonostante tutto continua a seguirla. Onore a lui, all'amico Lino ed a tutti gli emigranti.
    Forza Casertana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I trerribili di Caserta (uno dei tre)14 marzo 2013 22:35

      Ma tu aspettavi che il tuo BBilan venisse eliminato dalla Champions per farti vivo su questo blog?

      Elimina
  19. VULIMM A LEGA PRO!15 marzo 2013 07:59

    TUTTI AL PINTO! CASERTA SIAMO NOI! VOGLIAMO ANDARE VIA DA QUESTA MERDA DI CATEGORIA!

    RispondiElimina
  20. Adriano Gaudino15 marzo 2013 08:51

    Ma il "trerribile" a chi si riferisce??

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.