Pagine

martedì 2 ottobre 2012

L'intervista: il Presidente Francesco Verazzo dice la sua sull'allenatore Mario Di Nola

Domenica la Casertana ha vinto, in maniera rocambolesca, 5-4 contro il Selargius.
Eppure, la cosa che più ha lasciato il segno nella mente di chi era presente allo stadio, non è stato nessuno di quei 9 gol, bensì l'irruzione fatta in campo da parte del Presidente Verazzo, che ha inveito energicamente contro il mister Di Nola.
A distanza di un giorno, con gli animi più rilassati, il Presidente ha rilasciato un'intervista al portale telematico di Goldwebtv (clicca qui per vedere il video).

In breve:
lo sfogo: quell'esplosione è scaturita dal fatto che già da diverso tempo rimuginava un giudizio professionale non proprio positivo sul mister, accentuato dal fatto che la tifoseria lo additava responsabile nella scelta del mister, quando poi Di Nola non è stato scelto da lui, che tantomeno lo conosceva;
il ruolo in società: ha rimarcato che giuridicamente non è lui il Presidente, ma Lombardi;
valutazione personale: Di Nola non è all'altezza e lo sta dimostrando;
il futuro del mister: già mercoledì, dopo la partita con l'Ischia, aveva fatto sapere il suo disappunto a Pannone. Adesso ha messo al corrente anche Lombardi, ribadendo che se questi uole confermare Di Nola, se ne assume lui la responsabilità.

Aspettiamo di vedere come si muoverà la società.
Emiliano

19 commenti:

  1. Morale della favola?
    Ripartiamo col "totoallenatori"?

    RispondiElimina
  2. Non credo che ci sarà un esonero.
    Credo che la società premerà sull'allenatore affinché possa rendere la squadra più affidabile.

    RispondiElimina
  3. E dalle.
    Ancora con questa storia che l'allenatore deve cambiare modulo?
    Ma se noi vogliamo che la Casertana giochi, che ne so, col 5-5-5, lo facciamo fare a Di Nola, che ha un altro metodo, o ingaggiamo direttamente Oronzo Canà?
    Se rivogliamo la Casertana di Ferraro, la affidiamo a Di Nola, che ha un altro tipo di gioco, o richiamiamo Ferraro?
    Se vogliamo sperimentare il gioco di Mandragora, lo facciamo fare a Di Nola, o proviamo con Mandragora?
    Di Nola è un bravo allenatore ed una brava persona, ma ha un modo di giocare che va benissimo per altre squadre, ma non con la Casertana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una brava persona nn viene arrestato x estorsione!!svegliati

      Elimina
    2. I trascorsi "poco puliti" di Di Nola sono risaputi, ma stai parlando di 4 anni fa, ed era stato messo in mezzo dal suocero.
      Comunque ha pagato, ed una seconda possibilità va data a tutti.
      Anche a me, personalmente, dà l'idea di una brava persona (sempre calmo, sensibile al punto di piangere dopo quell'umiliazione pubblica).
      Detto questo, anche io preferirei un altro allenatore.

      Elimina
  4. Anonimo delle 16:01
    Sei proprio un COGLIONE, fattelo dire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coglione ci sei tu.tieniti di nola ke nn sa allenare con ferraro stavamo primi se di nola e una brava persona io sn un angelo

      Elimina
  5. Enrico Since 19082 ottobre 2012 17:40

    Che cavolo c'entra adesso tirare fuori quel discorso, che non c'entra proprio niente.
    Stiamo parlando dell'allenatore giusto per la Casertana, e della ramanzina irrispettosa di Verazzo.
    Anonimo, vedi che l'estorsione l'hanno fatta al tuo cervello.

    RispondiElimina
  6. Ho ascoltato la telefonata di Verazzo.
    Dice che la sua sfuriata non ha valore etico, perché il Presidente adesso è Lombardi, quindi il suo era lo sfogo di un semplice tifoso.
    Ma un tifoso ha la possibilità di accedere al campo e di gridare in faccia all'allenatore?
    Se lui l'ha fatto, l'ha fatto in qualità di dirigente.

    Quanto al messaggio dell'anonimo, mi unirei ai "complimenti" che sta ricevendo, ma certa gente merita solo indifferenza.

    RispondiElimina
  7. Amore Rossoblù2 ottobre 2012 19:58

    Scusatemi ma nella questione allenatore, che c'entra che Di Nola è una brava persona oppure no??? Dico ma a noi che cazzo ce ne fotte dei trascorsi personali di una persona? Quello che ci interessa è che sulla panchina ci sia una persona altamente professionale che ci faccia vincere il campionato, poi il resto non ce ne fotte!!
    Parliamo dai dati di fatto:
    1) La squadra non è stata fatta all'ultimo momento perchè non credo che gente come Manco, Palumbo, Basile a fine agosto li trovavi ancora disoccupati..
    2) Scelta dell'allenatore? Beh cominciando da Ferraro e finendo a Campilongo (è inutile elencarli tutti) quanti di loro sono stati scartati chi per una ragione e chi per una altra? Per poi scegliere uno che non è un vincente.. Azz cerchiamo giocatori vincenti e poi prendiamo un allenato che non ha mai vinto niente? O.O
    3) Qualità dell'allenatore: non abbiamo uno schema, non c'è un minimo di sincronismo tra i reparti, non c'è un minimo di organizzazione per non parlare della preparazione atletica: siamo lentissimi!
    4) Precampionato e preparazione: ci ricordiamo l'Ebolitana quanti giorni prima si è radunata? Ci ricordiamo la prima di campionato L'isola liri quando si era radunata? Mr. Cioffi con quattro ragazzini e due giorni di lavoro ci ha fatto vedere come si mette una squadra in campo..
    5) Cambiamento: in questo momento abbiamo tutto il tempo di recuperare e di vincere gli scontri diretti poi non so.. quindi è giusti che Lombardi si prenda le sue responsabilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Nola è stato arrestato per estorsione, svegliati pure tu.

      Elimina
  8. Sangue RossoBlu2 ottobre 2012 20:08

    Da parte della società, non ci sarà nessun esonero dopo 3 vittorie di fila.Da parte del mister, nessuna dimissione.
    Ci sarà solo uno scarno comunicato stampa in cui si dirà che ci sono state delle divergenze di opinioni, ma che sono state subito risolte, e si raccomanda squadra e tifosi a continuare nel cammino col massimo impegno.
    Bisognerà attendere domenica in Sardegna, e vedere i calciatori come reagiranno: se avranno ancora fiducia nel mister, o meno.

    RispondiElimina
  9. Ma non capisco quale sia il problema.
    È stato scelto di puntare su un allenatore piuttosto che un altro più blasonato.
    Scommessa vinta? Scommessa persa? Non si sa.
    La prima l'abbiamo persa contro l'Isola Liri, che ha fatto 1 tiro e mezzo, 2 gol. Noi 100 tiri, 1 gol.
    Lì però nessuno ha dato la colpa agli attaccanti, perché conosciamo le loro potenzialità, e quindi abbiamo pensato: "È una giornata storta, ma tanto, questi 2, 20 gol ciascuno li faranno".
    Invece a Di Nola tutti a puntare il dito contro. Ma se la squadra è incompleta, e si pensa di fare qualche innesto a difesa, allora la colpa non è degli schemi.

    RispondiElimina
  10. NOI VOGLIAMO VINCERE! DEI TEATRINI CI SIAMO ROTTI!

    RispondiElimina
  11. Anche il Taranto ha esonerato Napoli.
    Diamoci una mossa e non aspettiamo che sia troppo tardi.
    Dobbiamo aspettare di perdere la prossima partita per esonerarlo?
    A questo punto esoneriamolo adesso, e mantenere a 5 i punti di distanza.

    RispondiElimina
  12. Amore Rossoblù3 ottobre 2012 12:54

    Ma gli anonimi prechè non si qualificano anche con un nome a caso? Lo chiedo solo per vedere cosa scriveranno in futuro, dato che oggi difendono Di Nola..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti riferisci a me, ti ripeto quello che ho scritto: "A questo punto esoneriamolo adesso".
      Ti sembra che stia difendendo Di Nola?
      La prossima volta leggi meglio (tu sei un altro che parla sempre male dei napoletani).

      Elimina
  13. TUTTI VOGLIONO FARE GLI ALLENATORI MA NESSUNO PENSA A LOTTARE A DIFESA DEI NOSTRI COLORI! PENSIAMO A NOI E IMPEGNAMOCI A DIRE E FARE COSE COSTRUTTIVE!

    RispondiElimina
  14. Amore Rossoblù4 ottobre 2012 17:09

    Caro Anonimo delle 16:26 3/10, sei hai la coda di paglia la colpa non è mia, io ho dato solo un suggerimento ed ho scritto anche il perchè!!
    Non capisco in questo caso cosa c'entrano i napoletani??

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.