Pagine

giovedì 21 ottobre 2010

CASERTANA: MARIO D'ANNA E L'ASCOM

Buon pomeriggio a tutti i casertani e non,
ho appena saputo che il presidente dell'ascom Mario D'anna ha scritto e sta facendo girare un comunicato ai negozianti casertani, per incentivare le sponsorizzazione a favore della CASERTANA CALCIO.
Dopo i tanti tentativi del nostro Presidente Verazzo, di allargare gli orizzonti, qualcuno ha pensato bene (finalmente) di starlo a sentire.
Sperando in una sponsorizzazione da parte di tutti i commercianti, mi sento di dire almeno una volta: grazie a chi si adopera per quello che è l' specchio della città e cioè la squadra di calcio cittadina...
Adesso dopo questa lucina accesa dall'ascom tocca al SINDACO PETTERUTI muoversi perchè un SINDACO latitante a "noi" non serve, possiamo benissimo farne ammeno.

Buon proseguimento a tutti
Franco

A voi i commenti

3 commenti:

  1. Tutti uniti x un solo obbiettivo...VINCERE!!

    RispondiElimina
  2. VECCHIOULTRAROSSOBLU21 ottobre 2010 14:56

    Mario D'Anna con questo gesto ha dimostrato dalla parte di chi sta, adesso a seguire che tutti gli opportunisti di questa terra mostrino anche loro ufficialmente da quale parte remano, senza nascondersi, iniziando dal Sindaco.

    RispondiElimina
  3. I latini dicevano "DIVIDE ET IMPERA (dividi e impera)", ovvero, fai in modo che i tuoi potenziali nemici lottino tra loro; difficilmente si coalizzeranno per combatterti o detronizzarti. E' quello che succede ancora oggi in ambito politico, lavorativo, ed anche calcistico. Quante volte un Presidente ha aizzato la tifoseria contro le istituzioni politiche locali? Dopo aver sentito le dichiarazioni di Verrazzo nei confronti di Petteruti, per chi non segue le vicende rossoblu, verrebbe da pensare lo stesso. Ed invece no! Purtroppo ha ragione il nostro amato Presidente.
    In tutti questi anni la classe politica ha avuto un atteggiamento di negligenza, al limite del boicottaggio, nei confronti della squadra. E allora mi viene sempre da ripensare a quel presidente che ad inizio stagione voleva rilevare la società (di quei 34 pagliacci falsi intenzionati, mi riferisco a quello con l'orecchino... sapete di chi parlo). Costui non è benveduto dalla tifoseria (la quale ne ha sempre dette di "peste e corna"), ma una cosa gli va riconosciuta. E' stato l'unico ad aver detto, in conferenza stampa (se non sbaglio rivolgendosi a Pannone): "Qui ci andiamo a mettere nel fuoco. Ma chi ce lo fa fare?". Già, il fuoco che brucia Caserta!!! Verrazzo si sta dimostrando un bravo Presidente, e noi ringraziamo quotidianamente lui ed il suo staff che vogliono portarci in alto. Ma possono essere bravi e professionali quanto vogliono, sborsando fior fior di quattrini... riusciremo mai ad arrivare in serie A, se c'è qualcuno che rema contro? Insomma, resta sempre il problema di fondo: quale lobby c'è dietro e per quale motivo ha interesse a non far progredire Caserta e tutto ciò che ne deriva (Casertana compresa)? Questa iniziativa della Ascom è alquanto incoraggiante. Con la speranza che abbia un sempre più congruo e numeroso seguito, sia dalla parte commerciale che imprenditoriale. Casertanità militante sempre!!!

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.