Pagine

martedì 5 agosto 2014

Lega Pro, Macalli sui gironi: "Speriamo che il Consiglio abbia scelto bene"

Il presidente della Lega Pro, Mario Macalli, commenta l'esito delDirettivo che ha delineato la prossima Serie C. La suddivisione delle 60 squadre nei tre gironi è avvenuta secondo un criterio di territorialità, senza alcuna eccezione. Solo la Torres è finita al nord per questioni logistiche, usufruendo degli aeroporti lombardi. Macalli ha spiegato: “La suddivisione dei gironi corrisponde a quello che ha deciso il Consiglio di Lega. E' chiaro che con questo quadro il messaggio è chiaro: noi di fiducia ai tifosi ed alle società ne diamo tanta, speriamo che vada tutto bene, speriamo che il Consiglio abbia scelto bene".
Secondo Macalli è stata applicata la linea di pensiero prevalente.
"E' stato usato il metro di giudizio più indolore, anche se sappiamo che nella zona della Campania ci posso essere delle difficoltà. Alcune società presenti in assemblea ci hanno mostrato tutte le loro perplessità, però, ripeto, il Direttivo formato da otto Presidenti ha deciso per questa suddivisione dei gironi. Questo è quanto vi posso dire”.
Perplessità legate all'ordine pubblico che sono ormai note da mesi. Non è stato un azzardo mettere di nuovo tutte le squadre insieme?
“Ripeto, le società campane in assemblea hanno espresso correttamente le loro perplessità su alcune situazioni che si sono create e che si possono creare di nuovo, ma il Consiglio che è l'organo sovrano ha parlato a lungo di questi problemi. Alla fine non è stata individuata una soluzione diversa da quella presa, questo ha portato alla suddivisione in modo assolutamente tradizionale”.
Un esito che ricorda la Serie C di un tempo... 
“Si esatto, Nord, Centro e Sud. Tutto qua, ora dobbiamo solo giocare questi campionati”.
Sulla proposta di Lotito, che ha chiesto di dividere le campane:
“Lotito è una persona corretta e non mi risulta che abbia presentato alcuna proposta. Lotito è il co-proprietario di una società importante come la Salernitana che in Campania può avere dei problemi. Se un presidente o le istituzioni fanno notare delle perplessità non credo sia reato. Se si fosse potuta trovare una soluzione diversa credo che il Consiglio l'avrebbe presa in considerazione, perchè i membri non sono degli sprovveduti”.
Tanti derby potrebbero essere un assist importante alle televisioni?
“Questo non lo so, ma dobbiamo gestirle bene queste partite. Se troveremo delle difficoltà è evidente che potremo dire che è stato un errore fare questi gironi. Io credo però che dobbiamo sognare ogni tanto e provare a far sì che vada tutto bene”.
E se gli organismi preposti per tutelare l'ordine pubblico daranno parere negativo? Sarà ancora valido il discorso che al primo errore si gioca a Bolzano e a porte chiuse?
“Non lo decido io, ma chi ha voce in capitolo su queste situazioni. Adesso voglio sognare le porte aperte e sperare che tutto andrà in maniera lineare perchè non dobbiamo darla vinta ai violenti. Chi è preposto, poi, può attuare dei provvedimenti poco simpatici; ne prenderemo atto, perchè ci dobbiamo attenere alle regole”.

9 commenti:

  1. Con l'Aversa altri sei punti. youtube.com/watch?v=jpEKQjiwlng Antonazzo, Chiavazzo...

    RispondiElimina
  2. Ma quando Lo Rutto chiedeva di evitare il girone C perché non voleva fare derby, si riferiva a quello contro la Lupa Roma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah bella questa.
      Daje Lazzie.

      Elimina
  3. Ora che sono usciti i gironi, possiamo chiedere a sant'anonimo se c'è stata un'impennata negli abbonamenti? Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  4. È vero...ma quanti abbonati stiamo??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ieri in serata 330 abbonati

      Elimina
    2. Grazie. Franco, ma come fai a saperlo? Sei tu l'anonimo misterioso?

      Elimina
    3. No semplicemente ieri sera si è abbonato un amico e mi ha detto 330 abbonati.

      Elimina
    4. Franco, sempre il n. 1.

      Elimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.