Pagine

lunedì 28 ottobre 2013

Pasta Reggia Caserta – EA7 Milano 77-81

1° Tempo 22-14
2° Tempo 32-35
3° Tempo 54-60
4° Tempo 77-81
Pasta Reggia Caserta: Mordente 7, Marzaioni ne, Marini ne, Vitali 7, Tommasini 4, Michelori 2, Salzillo ne, Brooks 12, Moore 14, Roberts 17, Hannah 11, Scott 3. Allenatore: Molin

EA7: Gentile 9, Cerella, Melli 5, Tourà ne, Haynes 8, Merlati 8, Langford 23, Samuel 11, Wallace 11, Moss 5, Jerrels 9. Allenatore: Banchi
Arbitri: Filippini, Quarta e Martolini
Pasta Reggia: tiri da 2 19/39 (49%), da 3 9/24 (38%), liberi 12/17 (71%), rimbalzi 32, di cui 8 offensivi
EA7: tiri da 2 23/38 (61%), da 3 6/21 (29%), liberi 17/23 (74%), rimbalzi 36, di cui 7 offensivi.
Spettatori: 4251
CASERTA - La Pasta Reggia perde l’imbattibilità in campionato proprio contro la rivale storica Milano, ma lo fa vendendo cara la pelle fino alla sirena finale. La Juvecaserta perde di 4 punti (77-81) ma tutto si decide negli ultimi 7 secondi, dopo che il capitano Mordente aveva trascinato i bianconeri all’ennesima rimonta, riportando Caserta dal -12 (64-76) del 36’ fino al -2 (77-79) a un sospiro dalla sirena. Decisivi i tiri liberi di un Langford glaciale a 3” dalla fine e top scorer della partita (23 punti). Si infrangono sul ferro, poco dopo, le ultime speranze dei 4mila del Palamaggiò nel tiro da tre di Scott.
Rammarico doppio per Caserta, che aveva dominato in avvio di gara. È la velocità dei bianconeri a fare subito la differenza nei primi minuti, con una difesa aggressiva che ruba palloni e lancia il contropiede, soprattutto di Roberts: suoi i primi punti bianconeri, mentre è una schiacciata di Moore (chiuderà con una doppia-doppia da 14 punti e altrettanti rimbalzi) a doppiare Milano sul 16-8 al 5’. Per l’EA7 è il solo Gentile a incidere in attacco in avvio, mentre Hannah fa molta fatica quando si trova a giocare con la difesa schierata.

4 commenti:

  1. Ottima prova dei ragazzi bianconeri purtroppo non potevamo vincere in 5 contro 8 in campo si è visto un copione già scritto, con arbitri già pilotati sul successo di una squadra. L'importante è aver lottato con onore ed orgoglio.ed essere usciti consapevoli che facciamo paura a tutti.
    La JUVECASERTA darà molto fastidio quest'anno.
    FORZA JUVECASERTA

    RispondiElimina
  2. Il Barracuda di rione Cappiello29 ottobre 2013 11:02

    Meno male che c'è qualcun'altro che la pensa come me, se no facevo la figura del rosicone: Milano STRAAIUTATA dagli arbitri.
    Magari avrebbero vinto lo stesso... magari no, visto che ogni volta che li superavamo, venivamo puntualmente affossati dagli arbitri.
    Speriamo che questa sconfitta non ci demoralizzi, perché siamo veramente forti, e possiamo tranquillamente entrare nelle final eight già a fine girone di andata.
    Milano=Pesaro=Napoli=Roma=Virtus Bologna=MERDA

    RispondiElimina
  3. Mi permetto una personale testimonianza in merito alla partita: FILA LUNGHISSIMA ED INTERMINABILE fuori ai botteghini.
    Eravamo una bolgia.
    Continuiamo così.
    Forza Casertana e Juvecaserta.

    RispondiElimina
  4. Forzaaaaaaa forzaaaaaaa non mollate

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.