Pagine

venerdì 31 gennaio 2014

Verso CASERTANA - Ischia

 
Casertana - Ischia sarà diretta da Antonio Giua di Pisa

La Casertana ricorda Catello Mari: domenica in campo con un copri maglia
“Catello vive”. La Casertana ricorda Catello Mari ad otto anni dalla sua scomparsa. In occasione della sfida di domenica prossima contro l’Ischia, la Casertana scenderà in campo indossando un copri maglia con impresso il volto di Catello e sulle spalle quel numero 6 indossato con senso di appartenenza e orgoglio. Nell’occasione il presidente della Casertana Giovanni Lombardi riceverà al ‘Pinto’ Giuseppe Mari, padre di Catello, a cui verrà consegnato un riconoscimento prima del calcio d’inizio. Una grande giornata di sport per ricordare chi all’ombra della Reggia ha lasciato un segno profondo come uomo e calciatore. Catello vive ogni giorno nei ricordi dei tanti casertani che hanno avuto il privilegio di averlo come amico o semplicemente di vederlo giocare sul terreno di gioco dello stadio ‘Pinto’. 
Il nome di Catello Mari resterà scolpito per sempre nella storia della Casertana.

Giudice Sportivo. Stop per Alvino e Baclet, Agodirin finisce in diffida 
Due giornate di squalifica: questo quanto deciso dal Giudice Sportivo dopo il rosso rimediato da Francesco Alvino ad inizio gara in quel di Martina Franca. L’esterno rossoblu salterà, dunque, le sfide interne contro Ischia e Sorrento. Una giornata di stop, invece, per Allan Pierre Baclet giunto al quarto giallo stagionale. Scatta la diffida per Kolawole Agodirin che al ‘Tursi’ si è visto punire con la terza ammonizione stagionale.

ANTICIPO DELLA 22' GIORNATA

11 commenti:

  1. SI GIOCA CASERTANA ISCHIA!!!!!!! QUINDI SI VA VERSO CASERTANA ISCHIA!!!!!!!!!!!!!
    AVERSA? E' UN GIOCATORE?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah.
      Sta semp miezz st avers I merd

      Elimina
  2. ma la casertana non ha acquistato nessuno? stiamo apposto cosi'? mah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veri ultras, merce rara!31 gennaio 2014 17:18

      Si profila uno scambio Baclet-Vucinic (con conguaglio a nostro favore), ma le due socetà ancora non si accordano sulla cifra. Intanto le bancarelle intorno lo Juventus Stadium già hanno messo le magliette del francese in vendita: c'è la coda per accaparrarsele!!!

      Elimina
    2. il problema e' che essendo squalificati alvino e baclet dobbiamo accontentarci di vucinic e guarin!

      Elimina
  3. corsaro rossoblu31 gennaio 2014 20:14

    per domenica occorre abbandonare la tastiera e riempire lo stadio!!!!! Si profila un'altra giornata di fuoco con ulteriori due soliti avversari oltre l'Ischia : 1 ) il campo di merda viste le precipitazioni piovose di questi giorni 2) l'arbitro.. chissà cosa vedrà e non vedrà. Occorre un tifo da guerrieri per frastornare l'arbitro e l'Ischia!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Adraug Id Al: mmmmhhhhhh!!!! La scelta operativa/gestionale posta in essere di non prendere nemmeno una punta per rafforzare l'organico in quanto lil team e' gia' forte cosi' non mi convince. Paradossalmente l'unico attaccante di ' peso ' ( per stazza fisica ) era Caturano , ed e' stato ceduto in prestito al Messina; Baclet non lo considero un attaccante ma un cursore di fascia ( l'attaccante e' quello che dovrebbe finalizzare in rete il fraseggio dei compagni di squadra....in questo caso si spizzica solo la palla....e' fuori ruolo ) . Ritengo quindi che devono continuare a segnare i centrocampisti ed i difensori sfruttando i corner....Favetta e Varriale?? ....chiudo come ho aperto il post...mmmmmhhhhhhh!!!! In casa la vedo dura, anzi durissima. Vediamo che cosa succede in questi due derby casalinghi.

    RispondiElimina
  5. Adraug Id Al: due calciatori che prenderei ad occhi chiusi per rafforzare l'organico il prossimo anno: Mensah e Odogwu attaccanti della Virtus Vecomp Verona. In una rosa di almeno quattro attaccanti questi due sono una garanzia. Nella finale play-off ci hanno fatto impazzire ...partivano dal centrocampo e saltavano in maniera sistematica l'avversario. Non sono grandissimi realizzatore ma schiantano il modulo difensivo della squadra avversa liberando altri per le finalizzazioni. Non voglio credere che il prossimo anno continuiamo ad avere nella rosa ...con tutto il rispetto dovuto...Favetta e Varriale...se si intende puntare nella zona alta.

    RispondiElimina
  6. ad un certo punto ci tenevamo a caturano ! forse lombardi non vuole piu' spendere x questa citta'! non vorrei prima divisione e non iscrizione! MERITIAMO RISPETTO!

    RispondiElimina
  7. Sangue RossoBlu1 febbraio 2014 22:05

    L'Ischia in crisi in crisi, intanto sta in una situazione di classifica molto alta.
    Non sottovalutiamo l'avversario, e spacchiamola in due.

    RispondiElimina
  8. Un saluto all'americano di Washington che ogni tanto viene a trovarci su questo blog.
    :D

    RispondiElimina

Commenti soggetti a moderazione degli amministratori.